La mozione non passa: Ferreri rimane assessore di Casteltermini

I consiglieri del movimento Cinque Stelle: "Spiace constatare che il primo cittadino e i membri della maggioranza, abbiano perso l’ennesima occasione per tutelare gli interessi collettivi, mostrando chiaramente come capacità e competenze continuino a cedere il posto al logiche prettamente 'politico-elettorali'"

Il Municipio di Casteltermini

La mozione per revocare l'incarico di assessore - al Turismo, Cultura e Spettacolo - a Francesca Ferreri non è passata. "Nonostante l’appello alla coerenza rivolto agli 'scozzariani' da parte del M5S l’esito della mozione è apparso sin da subito scontato: 4 voti favorevoli (M5S), 4 contrari (Mallia, Palmeri, Capozza, Cannella) e 2 astenuti (D’Urso e Greco): non approvata" - hanno spiegato, attraverso una nota stampa, i consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle Casteltermini - . 

"Spiace constatare che il primo cittadino e i membri della maggioranza, abbiano perso l’ennesima occasione per tutelare gli interessi collettivi, mostrando chiaramente come capacità e competenze continuino a cedere il posto al logiche prettamente 'politico-elettorali' - hanno aggiunto i consiglieri del Movimento Cinque Stelle - . Pensavamo, o meglio speravamo, che l’ultima nomina ad assessore di Casteltermini di Francesca Ferreri, con deleghe alla Cultura, al Turismo e allo Spettacolo (e ai "Rifiuti"), corrispondesse a logiche che tenessero conto di criteri meritocratici, al fine di dare un sostanzioso contributo allo sviluppo dei suddetti settori, così come preannunciato da quest’ultima al momento della sua nomina. Ed invece ci siamo ritrovati, a pochi mesi dalla sua nomina, a presentare una mozione con cui impegnare il primo cittadino a revocarle l’incarico, non per questioni personali, bensì semplicemente per la sua 'invisibilità'".

I consiglieri dei Cinque Stelle hanno ribadito, come fatto durante il Consiglio, i compllimenti al sindaco Gioacchino Nicastro "per l’innegabile impegno profuso nella fase della ripresa dei festeggiamenti (non certo per quello relativo alla fase di programmazione ed organizzazione della Festa di Santa Croce / Sagra del Tataratà, che non possono prescindere dall’intervento del Comune)". 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Camilleri resta in Rianimazione, il retroscena: 20 giorni fa si era rotto il femore cadendo in casa

  • Camilleri lotta fra la vita e la morte, Racalmuto lo ha già dimenticato

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • Uccise il giudice Livatino, Pace torna a Palma con un permesso speciale

  • Tagliati 80 alberi d'ulivo, agricoltore nel mirino

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento