La mozione non passa: Ferreri rimane assessore di Casteltermini

I consiglieri del movimento Cinque Stelle: "Spiace constatare che il primo cittadino e i membri della maggioranza, abbiano perso l’ennesima occasione per tutelare gli interessi collettivi, mostrando chiaramente come capacità e competenze continuino a cedere il posto al logiche prettamente 'politico-elettorali'"

Il Municipio di Casteltermini

La mozione per revocare l'incarico di assessore - al Turismo, Cultura e Spettacolo - a Francesca Ferreri non è passata. "Nonostante l’appello alla coerenza rivolto agli 'scozzariani' da parte del M5S l’esito della mozione è apparso sin da subito scontato: 4 voti favorevoli (M5S), 4 contrari (Mallia, Palmeri, Capozza, Cannella) e 2 astenuti (D’Urso e Greco): non approvata" - hanno spiegato, attraverso una nota stampa, i consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle Casteltermini - . 

"Spiace constatare che il primo cittadino e i membri della maggioranza, abbiano perso l’ennesima occasione per tutelare gli interessi collettivi, mostrando chiaramente come capacità e competenze continuino a cedere il posto al logiche prettamente 'politico-elettorali' - hanno aggiunto i consiglieri del Movimento Cinque Stelle - . Pensavamo, o meglio speravamo, che l’ultima nomina ad assessore di Casteltermini di Francesca Ferreri, con deleghe alla Cultura, al Turismo e allo Spettacolo (e ai "Rifiuti"), corrispondesse a logiche che tenessero conto di criteri meritocratici, al fine di dare un sostanzioso contributo allo sviluppo dei suddetti settori, così come preannunciato da quest’ultima al momento della sua nomina. Ed invece ci siamo ritrovati, a pochi mesi dalla sua nomina, a presentare una mozione con cui impegnare il primo cittadino a revocarle l’incarico, non per questioni personali, bensì semplicemente per la sua 'invisibilità'".

I consiglieri dei Cinque Stelle hanno ribadito, come fatto durante il Consiglio, i compllimenti al sindaco Gioacchino Nicastro "per l’innegabile impegno profuso nella fase della ripresa dei festeggiamenti (non certo per quello relativo alla fase di programmazione ed organizzazione della Festa di Santa Croce / Sagra del Tataratà, che non possono prescindere dall’intervento del Comune)". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento