"Caso" Ficarra, Cimino: "Favori fatti a qualche partito per logiche elettorali"

Il portavoce di Sicilia Futura: "La sanità siciliana non può subire stop a causa di cambi inopportuni al vertice delle aziende sanitarie"

Il direttore generale dell'Asp Salvatore Lucio Ficarra

“La sanità siciliana non può subire stop a causa di cambi inopportuni al vertice delle aziende sanitarie. Quando questi, peraltro, interessano solo le aziende di Agrigento e Ragusa, allora sembra evidente che si tratti solo di favori fatti a qualche partito politico per logiche elettorali. Il presidente Crocetta e l’assessore Gucciardi non si facciano tirare per la giacca e assicurino la continuità amministrativa alla Sanità pubblica regionale in un momento in cui davanti ci sono sfide importanti”. Lo afferma Michele Cimino, portavoce di Sicilia Futura e deputato all’Assemblea regionale siciliana.

LEGGI ANCHE: Ficarra trasferito a Ragusa 

Salvatore Lucio Ficarra sembrava che a partire dal primo luglio dovesse rimanere all'Asp di Agrigento come commissario straordinario. Il suo contratto da direttore generale scade, infatti, domani. E' scoppiato però un coro di polemiche da parte Pd. Poi è arrivata la decisione della Regione: Ficarra all'Asp di Ragusa e ad Agrigento arriva Gervasio Venuti. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento