"Caso" Ficarra, Cimino: "Favori fatti a qualche partito per logiche elettorali"

Il portavoce di Sicilia Futura: "La sanità siciliana non può subire stop a causa di cambi inopportuni al vertice delle aziende sanitarie"

Il direttore generale dell'Asp Salvatore Lucio Ficarra

“La sanità siciliana non può subire stop a causa di cambi inopportuni al vertice delle aziende sanitarie. Quando questi, peraltro, interessano solo le aziende di Agrigento e Ragusa, allora sembra evidente che si tratti solo di favori fatti a qualche partito politico per logiche elettorali. Il presidente Crocetta e l’assessore Gucciardi non si facciano tirare per la giacca e assicurino la continuità amministrativa alla Sanità pubblica regionale in un momento in cui davanti ci sono sfide importanti”. Lo afferma Michele Cimino, portavoce di Sicilia Futura e deputato all’Assemblea regionale siciliana.

LEGGI ANCHE: Ficarra trasferito a Ragusa 

Salvatore Lucio Ficarra sembrava che a partire dal primo luglio dovesse rimanere all'Asp di Agrigento come commissario straordinario. Il suo contratto da direttore generale scade, infatti, domani. E' scoppiato però un coro di polemiche da parte Pd. Poi è arrivata la decisione della Regione: Ficarra all'Asp di Ragusa e ad Agrigento arriva Gervasio Venuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento