Campobello di Licata, sindaco azzera la giunta comunale

Il primo cittadino, Giovanni Picone, ha revocato la nomina degli assessori Giovanni Falsone, Angela Carlino, Marcello Terranova, Salvatore Gammacurta

Il sindaco Giovanni Picone

ll sindaco di Campobello di Licata, Giovanni Picone, ha revocato con effetto immediato la nomina degli assessori Giovanni Falsone, Angela Carlino, Marcello Terranova, Salvatore Gammacurta.  

“In questi giorni – dichiara Picone – è in atto una riflessione politica nell’ambito delle forze di maggioranza che mi sostengono per rilanciare l’azione amministrativa in questi ultimi mesi di mandato. Per facilitare il processo di confronto ho ritenuto utile azzerare la giunta, revocando l’incarico agli assessori, che ringrazio per l’impegno profuso”.  

“Questa – aggiunge il sindaco – deve essere l’occasione per fare un bilancio di quanto realizzato finora e riflettere sul da farsi per completare il programma amministrativo, che sarà scevro da prospettive prettamente elettorali come qualcuno allude. Ci aspettano – conclude – incombenze e scadenze gravose e importanti, primo tra tutti il bilancio di previsione approvato ieri da tutti i componenti della giunta ad eccezione dell’ex assessore Gammacurta che non ha partecipato ai lavori”.

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • Specchio, specchio delle mie brame

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Incidente tra auto e scooter, ferito grave il motociclista: trasferito in elisoccorso

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento