Inaugurazione asilo comunale, Scozzari: "Lavoro di squadra straordinario"

Il consigliere comunale di Casteltermini: "Avrà una disponibilità fino a 60 posti"

"Una bellissima giornata per la mia comunità e per i castelterminesi, siamo riusciti assieme a un lavoro di squadra straordinaria a riammodernare un asilo che oggi ha la forma di una struttura moderna,efficiente e sicura". Queste le parole dell'assessore comunale, Scozzari.

"Dal progetto finanziato dall’assessorato regionale alla famiglia in poi non ci siamo fermati un attimo sia a livello burocratico - dice Scozzari - sia con l’amministrazione,sia con la forza lavoro. Con soli 26 mila euro e con i lavori fatti in economia e con lo straordinario impegno degli operai comunali che hanno messo giornalmente,lavorando alacremente siamo riusciti a consegnare un gioiellino ai bambini di Casteltermini, già a inizio anno, questo dimostra,quanta attenzione questa amministrazione mostra al sociale e ai servizi primari. L’asilo nido - continua il consigliere comunale - che rispetta tutti gli standard di perfetta sicurezza;dai giochini,alle stanze interne, all’area esterna, avrà una disponibilità fino a 60 posti per i bambini che sono supportati da un personale in servizio professionale e disponibile . Mi preme ringraziare il sindaco Nicastro per la fiducia che mi ha accordato e il Dott.Sardo per la totale collaborazione negli step di realizzazione dei lavori". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: una persona in ospedale

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento