Forza italia lancia l'appello: "Bisogna salvare Villa Betania"

I consiglieri comunali chiedono ai comuni convenzionati di versare le quote dovute, "necessarie a garantire le attività e la salvaguardia dei livelli occupazionali"

la struttura di Villa Betania

Il gruppo consiliare di Forza Italia al Consiglio comunale di Agrigento lancia un accorato appello alle amministrazioni comunali agrigentine legate da rapporti di convenzione con l’Ipab "Villa Betania" di Agrigento, affinchè siano al più presto corrisposte le quote pregresse necessarie a garantire le attività e la salvaguardia dei livelli occupazionali della casa di riposo per anziani, adesso in grave difficoltà logistiche, per le quali è stata peraltro sottoposta a provvedimenti amministrativi, che sono state provocate dal protrarsi oltre i limiti di tollerabilità dei ritardi nei pagamenti da parte dei Comuni interessati.

"Bisogna prestare attenzione e profondo impegno affinchè non sia smantellato lo ‘Stato sociale’ - dichiarano i consiglieri -. Le politiche sociali, e i servizi connessi, devono essere sempre sostenuti dalle Istituzioni preposte con risorse finanziarie adeguate. I soggetti più deboli non possono e non devono essere relegati e costretti tra gli ultimi. Altrimenti si disperde l’essenza della politica, ovvero l’interesse concreto verso le comunità, iniziando da coloro che sono più svantaggiati e bisognosi. In tale contesto si colloca l’Ipab Villa Betania di Agrigento, che da decenni opera con merito e dedizione”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento