Affidamento parco Icori, Palermo: "Mossa disperata e tardiva in cerca di consenso e sponsor"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"La Giunta Firetto ha capito e deciso di affidare ai privati la gestione del Parco dell'Addolorata (Icori). Verrebbe da dire 'finalmente!' se non fosse che tale decisione interviene con colpevole ritardo e con una tempistica sospetta. Ovvero, ad un passo dalle amministrative 2020. Che sia la mossa disperata di un Sindaco in cerca di consensi e di sponsor?".
Ad alzare l'attenzione è il capogruppo della Lega, Nuccia Palermo, da sempre in opposizione all'amministrazione guidata da Lillo Firetto.

"Il Parco dell'Addolorata - scrive il capogruppo Palermo - doveva essere il simbolo della rinascita di una porzione di città inghiottita dalla frana del 1966 e invece è rimasto emblema di una politica strafottente e mercenaria che ha goduto del bisogno della propria gente per fare carriera nei palazzi del potere. Oggi, Firetto replica una sceneggiatura già vissuta. A ridosso di un'imminente e difficile campagna elettorale lancia il solito fumo negli occhi concedendo, finalmente dopo 5 lunghi anni di suo mandato, la possibilità di far gestire ai privati la grande potenzialità attrattiva del Parco Icori".

"Attendiamo e verificheremo ogni singolo passaggio dell'Iter di affidamento - conclude Nuccia Palermo - ma nel frattempo siamo già armati di ramazza, ovviamente simbolicamente parlando, per spazzare via definitivamente la vecchia politica dal nostro territorio. Il verdetto elettorale è vicino".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento