"Scafista per necessità": assolto un senegalese che guidò la barca fino a Lampedusa

Era stato accusato d'aver trasportato, in concorso con un altro senegalese, 37 immigrati dalla Libia fino alla più grande delle isole Pelagie

(foto ARCHIVIO)

Il primo collegio della seconda sezione penale del tribunale di Agrigento ha assolto il senegalese Abass Sarr Papa che era stato accusato d'aver trasportato, in concorso con un altro senegalese, 37 immigrati dalla Libia fino a Lampedusa. Accadde il 5 settembre del 2017. L'altro senegalese è stato già condannato con il rito abbreviato. Abass Sarr Papa è stato, invece, accogliendo le tesi dell'avvocato di fiducia Antonio Pecoraro, assolto. Ne è stata ordinata, naturalmente, l'immediata scarcerazione. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. Il senegalese è stato assolto perché "scafista di necessità": costretto cioè a condurre il barcone pur di arrivare alla prima terraferma. 

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • Specchio, specchio delle mie brame

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Incidente tra auto e scooter, ferito grave il motociclista: trasferito in elisoccorso

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento