"Scafista per necessità": assolto un senegalese che guidò la barca fino a Lampedusa

Era stato accusato d'aver trasportato, in concorso con un altro senegalese, 37 immigrati dalla Libia fino alla più grande delle isole Pelagie

(foto ARCHIVIO)

Il primo collegio della seconda sezione penale del tribunale di Agrigento ha assolto il senegalese Abass Sarr Papa che era stato accusato d'aver trasportato, in concorso con un altro senegalese, 37 immigrati dalla Libia fino a Lampedusa. Accadde il 5 settembre del 2017. L'altro senegalese è stato già condannato con il rito abbreviato. Abass Sarr Papa è stato, invece, accogliendo le tesi dell'avvocato di fiducia Antonio Pecoraro, assolto. Ne è stata ordinata, naturalmente, l'immediata scarcerazione. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. Il senegalese è stato assolto perché "scafista di necessità": costretto cioè a condurre il barcone pur di arrivare alla prima terraferma. 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Calorie, proprietà e utilizzi delle ciliegie

  • Tipe da spiaggia: cosa mi metto?

I più letti della settimana

  • L'incidente di Caltabellotta si trasforma in tragedia: è morto il 22enne di Lucca Sicula

  • L'esplosione del mercato di Gela, c'è una vittima: si aggrava la posizione del commerciante di Grotte

  • Si ribalta il trattore e un uomo resta incastrato: il 60enne non è in pericolo di vita

  • Scontro fra auto in galleria nella statale 115: feriti i due conducenti

  • "Adesca ragazzina e tenta di avere un rapporto orale", la scatola nera dell'auto per smentire la vittima

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento