Ricovero dei disabili, decreto ingiuntivo del giudice a carico dell'Asp

L'azienda sanitaria provinciale dovrà versare al Comune di Racalmuto 291.581,41 euro, oltre interessi

Il giudice del tribunale di Agrigento, Maria Cristina La Barbera, ha emesso decreto ingiuntivo - per 291.581,41 euro, oltre interessi -  nei confronti dell’azienda sanitaria provinciale di Agrigento in favore del Comune di Racalmuto. Il Municipio, con il patrocinio dell'avvocato Maurizio Bongiorno, aveva ingiunto all’Asp di pagare la somma quale quota sanitaria per il ricovero di diversi disabili psichici in comunità alloggio.

Il giudice, accogliendo la tesi dell'avvocato Maurizio Bongiorno, ha riconosciuto la legittimità della richiesta ed ha, appunto, ingiunto all’azienda sanitaria provinciale di pagare la somma di 291.581,41 euro al Comune di Racalmuto. Sono tanti, praticamente quasi tutti, i Comuni che hanno fatto o stanno facendo ricorso alla magistratura per il mancato rimborso, quale quota di compartecipazione, ai costi sostenuti per l’inserimento di persone con disabilità psichica in comunità alloggio. 

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande vecchio della letteratura

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento