Ricovero dei disabili, decreto ingiuntivo del giudice a carico dell'Asp

L'azienda sanitaria provinciale dovrà versare al Comune di Racalmuto 291.581,41 euro, oltre interessi

Il giudice del tribunale di Agrigento, Maria Cristina La Barbera, ha emesso decreto ingiuntivo - per 291.581,41 euro, oltre interessi -  nei confronti dell’azienda sanitaria provinciale di Agrigento in favore del Comune di Racalmuto. Il Municipio, con il patrocinio dell'avvocato Maurizio Bongiorno, aveva ingiunto all’Asp di pagare la somma quale quota sanitaria per il ricovero di diversi disabili psichici in comunità alloggio.

Il giudice, accogliendo la tesi dell'avvocato Maurizio Bongiorno, ha riconosciuto la legittimità della richiesta ed ha, appunto, ingiunto all’azienda sanitaria provinciale di pagare la somma di 291.581,41 euro al Comune di Racalmuto. Sono tanti, praticamente quasi tutti, i Comuni che hanno fatto o stanno facendo ricorso alla magistratura per il mancato rimborso, quale quota di compartecipazione, ai costi sostenuti per l’inserimento di persone con disabilità psichica in comunità alloggio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento