Impianto di canottaggio nel lago San Giovanni, un milione di euro per i lavori

Il Comune sta cercando - l'avviso è stato pubblicato dall'Utc - manifestazioni d'interesse di professionisti interessati alla direzione del cantiere. Il dipartimento regionale di Protezione civile di Nicolosi sta, invece, cominciando a predisporre gli atti di gara

Il Comune di Naro sta cercando - l'avviso è stato pubblicato dall'Utc - manifestazioni d'interesse di professionisti interessati alla direzione dei relativi lavori. Il dipartimento regionale di Protezione civile di Nicolosi sta, invece, cominciando a predisporre gli atti di gara per i lavori dell'impianto di canottaggio nel lago San Giovanni.

L'importo dei lavori a base d'asta è di circa 830 mila euro (a fonte di un finanziamento complessivo di un milione di euro) e servirà per completare le strutture, i servizi e le opere per la pratica del canottaggio e per la valorizzazione turistico-sportiva a carattere naturalistico del lago San Giovanni. Anche questo finanziamento - il cui progetto è stato redatto dall'ingegnere Franco Puma, responsabile dell'Utc - rientra nel "Patto per la Sicilia/Fondo di Sviluppo e Coesione 2014/2020", come i precedenti finanziamenti concernenti  i lavori di  sistemazione della via Archeologica che è stata progettata dall'amministrazione-Cremona quale via di fuga, gli interventi sul costone Nord per la  mitigazione del rischio idrogeologico e i lavori della Via Salita-Tardio.

“Il completamento dell'impianto di canottaggio e la  conseguente valorizzazione  turistico-sportiva del lago San Giovanni amplierà l' offerta turistica della città di Naro, ricca del  suo patrimonio monumentale  barocco e medievale - ha spiegato il sindaco Calogero Cremona - . Con questo finanziamento, raccogliamo i frutti del nostro lavoro di concertazione con gli organi regionali e con gli attori del territorio locale, grazie alla quale abbiamo ri-progettato opere e infrastrutture in maniera idonea ad ottenere l'inserimento nei programmi di finanziamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento