Lampedusa, contrada Imbriacola torna a respirare: al via la rimozione della maxi discarica

Il sindaco: "Trattandosi di un terreno che era stato posto sotto sequestro abbiamo dovuto attendere una serie di autorizzazioni prima di avviare la bonifica, ma adesso finalmente ci siamo"

Sono partiti questa mattina i lavori di bonifica della discarica abusiva sequestrata dalla Procura della Repubblica di Agrigento in contrada Imbriacola, a Lampedusa. Un'area dove, negli anni, sono state accumulate oltre 150 carcasse fra auto, moto e materiale ferroso. "Abbiamo iniziato a ripulire l’area che presto tornerà a respirare" - ha detto il sindaco di Lampedusa e Linosa Totò Martello - . "Trattandosi di un terreno che era stato posto sotto sequestro abbiamo dovuto attendere una serie di autorizzazioni prima di avviare la bonifica, ma adesso finalmente ci siamo: presto - ha concluso il sindaco - potremo restituire un altro spazio verde alla nostra isola ed alla nostra comunità".

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • La ricetta dei panini di San Calò

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Vertici e affiliati di Cosa Nostra", 9 ordinanze di custodia cautelare: ai domiciliari l'ex consigliere comunale

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • I documenti obbligatori da tenere in auto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento