Girgenti Acque, i sindacati chiedono un incontro in Prefettura: "Quale sarà il futuro dei lavoratori?"

Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto al prefetto Dario Caputo di poter confrontarsi sul tema per avere rassicurazioni sui dipendenti della società di gestione

(foto ARCHIVIO)

Sul servizio idrico integrato e sul suo futuro si è detto di tutto, ma dei lavoratori oggi in servizio e del loro futuro, ancora oggi, non c'è alcuna chiarezza. Per questo i sindacati Cgil, Cisl e Uil attraverso i loro segretari provinciali hanno chiesto uno specifico incontro in Prefettura che possa sgomberare il campo da ogni preoccupazione in tal senso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'interdittiva antimafia "tiene" davanti al Tar, respinta la sospensiva chiesta dai Campione

"Abbiamo atteso che la sentenza del Tar sulla richiesta di sospensiva della interdittiva antimafia togliesse di mezzo ogni remora circa la urgente necessità che avvertiamo di affrontare le problematiche relative al futuro del servizio idrico integrato - scrivono -. In questi giorni abbiamo avuto modo di seguire le dichiarazioni della presidente dell’Ati Francesca Valenti che sembra delineare un percorso: quello della costituzione di un’azienda consortile speciale. Fin qui, però, non è ancora emersa, in tutta la sua forza - continuano -, la questione che riguarda come assicurare l’attuale livello occupazionale ed il futuro dei lavoratori che, in atto sono impegnati a vario titolo e sotto diverse denominazioni societarie nel garantire il Sii. E’ urgente - continuano - restituire la serenità ai lavoratori ed evitare che gli stessi vengano fatti oggetto di possibili strumentalizzazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • "Feroce" rissa davanti ad un ufficio postale, la Mobile evita il peggio: tre denunciati

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento