Un mondo dove tutti sono uguali: il murales ha cancellato le scritte razziste

L'iniziativa è stata del circolo LiberArci, grazie alla disponibilità dei writer Salvatore Costanza e Claudia Rizzo

Il murales completato

Il murales è stato completato. In via padre Francesco Schifano, traversa di via Ugo Foscolo, a Favara, non c'è più alcuna scritta razzista.  Su iniziativa del circolo LiberArci, un gruppo di giovani, dopo aver ottenuto il permesso del proprietario dello stabile di via padre Schifano, grazie alla disponibilità dei writer Salvatore Costanza e Claudia Rizzo, hanno coperto la scritta ingiuriosa con un murales. Un'opera che rappresenta un mondo senza confini dove tutti sono uguali.

Dall'orrore del nazismo ad un mondo senza distinzioni: LiberArci Favara realizza un murales per coprire le scritte razziste

La scritta razzista era stata realizzata all'inizio di febbraio: sul prospetto di una palzzina è apparsa una scritta a sfondo razzista innegiante al nazismo. 

Scritte razziste sui muri, "vandalo" incastrato dalle telecamere?

Episodi che sono stati subito condannati dalla comunità favarese e dalla classe politica locale. Le indagini dei carabinieri della tenenza di Favara, per risalire agli autori di quello che è un inquietante danneggiamento, sono ancora in corso. 

Circolo Arci Favara: "Si cancellino al più presto le scritte razziste"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento