Emergenza viabilità, nasce il comitato “Ponte Platani Cammarata”

È stato costituito per fronteggiare i danni causati dal maltempo delle scorse settimane

Nasce il comitato di volontariato “Ponte Platani Cammarata”. Si è costituito ieri, 19 novembre, dopo la violenta ondata di maltempo che ha messo la Sicilia in ginocchio nelle scorse settimane.

“Il Comitato – si legge in una nota – intende favorire ogni iniziativa atta a risolvere i problemi della viabilità stradale che riguarda il tratto strada statale 189 – Ponte Platani – strada provinciale n° 52 nonché perseguire iniziative volte al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione e delle aziende nelle Contrade Bocca di Capra, Scrudato, Sciso, Ficuzza, Sparacia, Perciata, Regalmici e Montoni attraverso l’adozione di azioni mirate a contrastare le difficoltà operative della viabilità e della disfunzione dei servizi”.

Il nome del comitato fa riferimento al ponte sul Fiume Platani nel territorio di Cammarata, in direzione est verso la strada provinciale n°52 in prossimità del bivio della statale n° 189 stazione ferroviaria di Cammarata-San Giovanni Gemini. 

L’assemblea dei promotori ha eletto il comitato esecutivo nelle persone di Pasquale Marino (presidente), Nicola Cairone (vice presidente), Vito Giambrone, Pietro De Maria, Francesco Loria, Salvatore Reina, Antonino Lo Sardo. Inoltre ha nominato Alfonso Miccichè esperto e consulente tecnico volontario. 

Il comitato è nato in seguito alla riunione del 14 novembre 2018 nell’aula consiliare di Cammarata tra i soci promotori con il sindaco Vincenzo Giambrone, il vice sindaco Giuseppe Bastillo, l’assessore Giuseppe Mangiapane e gli organi tecnici e di polizia municipale dove si è discusso delle criticità connesse alla transitabilità del Ponte Platani ed in merito all’adozione di ulteriori misure cautelative al fine di preservare la pubblica incolumità. 

“Durante la riunione – continua la nota – sono stati condivisi dai presenti i forti disagi da parte degli operatori economici e delle famiglie che devono ogni giorno sostenere ingenti sacrifici. L’Amministrazione si è mostrata sensibile a portare avanti tutte le possibili soluzioni finalizzate alla riapertura del Ponte facendo leva su tutti gli strumenti di legge. L’assemblea dei promotori ha dato mandato al presidente, al comitato esecutivo e al consulente tecnico, di fare in modo che gli enti preposti possano mettere in atto le procedure progettuali per gli interventi immediati di messa in sicurezza del Ponte Platani atti a garantire nell’immediato il transito dei veicoli leggeri e di attivarsi affinché possa essere portato avanti il progetto di restauro conservativo del Ponte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento