I bimbi disabili alla scoperta del mondo della vela: porte aperte al club nautico Punta Piccola

Il presidente Demma: "Si è trattato di un progetto di responsabilità sociale finalizzato a sostenere l’attività fisica tra le giovani generazioni meno fortunate"

Domenica, si sono aperte le porte del club nautico Punta Piccola ai bambini diversamente abili delle scuole che hanno partecipato accompagnati dai genitori.
E' stato possibile grazie al progetto predisposto dal comitato VII Zona FIV che prevedeva di coinvolgere i bambini diversamente abili di tutte le scuole di ogni ordine e grado, offrendo loro la possibilità di scoprire quanto sia affascinante il mondo della vela.

"Si è trattato di un progetto di responsabilità sociale finalizzato a sostenere l’attività fisica tra le giovani generazioni meno fortunate - ha spiegato Giuseppe Demma, presidente del club nautico Punta Piccola Agrigento - . Alcuni bambini dell’istituto comprensivo Carducci di San Cataldo, insieme alle loro famiglie, hanno potuto trascorrere un giorno all'aria aperta al club nautico Punta Piccola di Agrigento e hanno avuto la possibilità di provare l'ebrezza dell'andare a vela insieme ai nostri Istruttori federali".

L'iniziativa rappresenta per il club nautico Punta Piccola Asd l'inizio di una serie di attività verso coloro i quali hanno bisogno di maggiori attenzioni. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento