Referendum confini, il quorum non sarà più un problema

Rassicurazioni da parte della Regione siciliana: potranno andare al voto tutti gli aventi diritto, ma il 50% sarà calcolato solo sui residenti delle zone interessate

La "ghigliottina" del quorum, fortunatamente, non è mai esistita. La buona notizia arriva stamattina dal deputato regionale del Movimento 5 Stelle Giovanni Di Caro: nel referendum per la rettifica dei confini tra Agrigento, Favara e Aragona, non ci sarà necessità di chiamare al voto tutti i residenti. "A seguito di alcuni dubbi interpretativi, emersi anche grazie all'interesse del comitato di quartiere e della stampa locale, sul decreto assessoriale che autorizza l'indizione della consultazione cittadina relativa alla variazione dei confini - ha spiegato Di Caro - oggi mi sono confrontato con l'Assessorato regionale agli Enti Locali. Questo ha consentito di accertare che "non c'è alcun pericolo di non raggiungere l'obiettivo del referendum", questo perché, dice il decreto firmato a gennaio, anche se avranno diritto di voto tutti i cittadini il quorum sarà calcolato in base ai residenti nelle zone interessate alle modifiche. "Questo sperando quanto meno  - dice scaramanticamente Di Caro - nella partecipazione dei cittadini interessati alla variazione territoriale".

Sulla questione si era pronunciata stamattina anche l'assessore all'Urbanistica del Comune di Agrigento Elisa Virone. "Ci sentiamo di rassicurare coloro che pongono la questione dei quorum sulla vicenda della rettifica dei confini Favara Ovest. Basta leggere il decreto regionale per cogliere come il legislatore ha correttamente tenuto in considerazione la necessità di assicurare il buon esito della consultazione referendaria affinché, per le caratteristiche che accompagnano dette casistiche, essa non venga vanificata. I risultati del referendum, ai fini del quorum strutturale, devono essere distintamente raccolti e valutati con riguardo all’ambito del territorio di cui si chiede il distacco e con riguardo al restante ambito comunale. A differenza di quanto ricostruito negli ultimi giorni sarà sufficiente raggiungere il quorum nei ambiti territoriali interessati alla rettifica perché la consultazione sia valida".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • Mamma di due bambini prova a lanciarsi dal viadotto, salvata in extremis dalla polizia

  • Crolla cornicione di un palazzo: terrore in piazza Cavour, evacuate famiglie e sequestrata l'area

  • Alfa Romeo si schianta contro la rotonda degli Scrittori: un 30enne è in gravi condizioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento