Cala il sipario sul "Caffè letterario" della Questura, affermata la legalità e il contrasto alla cultura mafiosa

Nei quattro incontri, con presentazioni di libri e dialoghi con gli autori, numerosa è stata la partecipazione di pubblico

(Foto archivio)

Nei giorni scorsi si è conclusa la stagione estiva al centro balneare della Polizia di Stato a San Leone, fortemente sostenuta dal Questore Maurizio Auriemma sul solco del percorso tracciato negli anni passati.
Nella terrazza di questa struttura si sono tenuti gli incontri, ormai diventati tradizionali, della manifestazione culturale denominata “Caffè Letterario – Sulla strada della legalità”, giunta alla quinta edizione.
La manifestazione è stata articolata in quattro incontri in cui sono state presentate opere letterarie che vertono sul tema dell’affermazione del principio della legalità e del contrasto alla cultura mafiosa.
Nel mese di luglio, in un primo incontro coordinato dal prof. Enzo Alessi, è stato presentato il libro scritto da Cristina Ester Scalia dal titolo “Sabbia nera”, in cui la protagonista è una funzionaria di Polizia che svolge una complicata indagine alle pendici dell’Etna.
Sempre nel mese di luglio Giusi Carreca e Anna Maria Tedesco hanno presentato la pubblicazione “Cartoline colorate” in cui sono state rappresentate storie di donne che vivono un profondo disagio. A seguire è stato tenuto un dibattito, moderato da Daniela Spalanca, con la partecipazione del magistrato Stefano Zammuto, del sociologo Francesco Pira e del vicario dr. Giuseppe Peritore, sul tema della violenza sulle donne.
Nel mese di agosto sono stati presentati altri due incontri; nel primo, moderato da Maria Giuseppina Terrasi, Salvo Palazzolo nel libro “ Ti racconterò tutte le storie che potrò” ha illustrato la figura del giudice Paolo Borsellino ed il suo impegno anti mafia, mentre nel secondo, moderato dal funzionario di Polizia Piergiorgio Di Cara, il magistrato Maurizio Agnello ha intrattenuto il pubblico con il suo libro di stampo poliziesco “Verità ingannevoli”.
Numerosa è stata la partecipazione del pubblico ai predetti incontri e non sono mancate positive attestazioni di gradimento sui temi trattati.
Il Questore nel suo intervento conclusivo ha ringraziato gli autori che hanno preso parte alla manifestazione, tutti i moderatori che si sono alternati ed il pubblico che ha costantemente seguito tutti gli incontri.
Il prossimo appuntamento dell’iniziativa è fissato per la primavera 2019, in cui sarà realizzato il secondo “Caffè Letterario – edizione primaverile” dedicato agli studenti degli istituti scolastici della città. 

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • Specchio, specchio delle mie brame

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Incidente tra auto e scooter, ferito grave il motociclista: trasferito in elisoccorso

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento