Allarme incendi, la Uil: "Servono punti di accesso idrico per le emergenze"

Acquisto e Plicato: "L'abbeveratoio di Casteltermini è interdetto al Comune per un contenzioso con Girgenti Acque"

La Uil di Agrigento interviene con Gero Acquisto e Peppe Plicato sulla difficile situazione che si è creata in provincia di Agrigento per arginare la problematica incendi.

IL VIDEO. Vasto incendio devasta il bosco di Casteltermini

"Il rischio - dicono - nasce dalla mancanza di punti d’appoggio per l’approvvigionamento idrico in caso di incendio, tant’è vero che il serbatoio, l’abbeveratoio che gestisce Girgenti Acque è interdetto al Comune di Casteltermini per un mancato pagamento di bollette dopo l’installazione del contatore, questo comporta per i vigili del fuoco e le squadre dei forestali un ostacolo in caso di emergenze".

In azione anche un elicottero dell'aeronautica

I due sindacalisti aggiungono: "Gli idranti di appesamento nel centro abitato sono stati chiusi dal gestore privato e ha lasciato in caso di calamità il paese scoperto. Una cosa è chiara, si deve trovare una soluzione prima che altri incendi  possano distruggere il bosco e creare incolumità ai cittadini. Per tutto ciò si devono potenziare le fonti di approvvigionamento per le emergenze concludono".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sfonda il tetto del capannone e precipita da più di 10 metri: 29enne in gravi condizioni

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • Grande Fratello, l'empedoclina Clizia Incorvaia: "Il bacio tra me e Scamarcio? C'è stato"

  • Maxi tamponamento lungo la statale 640: traffico in tilt

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento