In arrivo 800 mila euro: serviranno a recuperare la piscina chiusa da 11 anni

L'amministrazione comunale, da tempo, cerca di "restituire alla comunità un’infrastruttura strategica e di grande impatto sulla qualità della vita"

Una piscina comunale (foto ARCHIVIO)

Il decreto di finanziamento regionale di 800 mila euro -  di cui 757.416,58 con risorse "FSC 2014/2020" e 42.583,42 euro con risorse a carico - è stato firmato. La piscina comunale di Campobello di Licata, chiusa da 11 anni, riaprirà. Si concretizza così l'obiettivo dell'amministrazione, guidata dal sindaco Giovanni Picone, che era proprio quello di "restituire alla comunità un’infrastruttura strategica e di grande impatto sulla qualità della vita".

La piscina comunale coperta (posizionata in zona sud-ovest del centro abitato) è costituita da due vasche natatorie una di metri 25 x 18 con una profondità variabile da metri 1,30 a 3,80 e l'altra di metri 16 x 6 con una profondità variabile da 0,70 a un metro con idroscivolo; tribuna per 400 spettatori; zona bar e solarium esterno, sauna e locali per riunioni e servizi per le attività. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento