“Lo spreco alimentare, se lo conosci lo eviti”: nuovo progetto del Rotary club

I giovani sono stati invitati a riflettere sul paradosso che nel mondo si butta un terzo di tutto il cibo prodotto

Oggi un’ulteriore tappa del progetto nazionale del Rotary “Lo spreco alimentare, se lo conosci lo eviti”.

I giovani erano stati invitati a riflettere sul paradosso che nel mondo si spreca 1/3 di tutto il cibo prodotto e più della metà del cibo sprecato viene gettato via nelle nostre case. Le scuole hanno ricevuto un opuscolo destinato ai ragazzi che ognuno ha portato a casa per condividere il progetto con i familiari.

Successivamente il “Premio Timineri” con il tema “Cibiltà, usiamo il cibo civilmente”, che ha riscosso una grande successo, grazie ai dirigenti scolastici e ai docenti che hanno coinvolto attivamente i ragazzi al progetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’Istituto Comprensivo “Esseneto” il Rotary Club Agrigento è riuscito ad implementare il progetto nazionale, con la creazione di un orto didattico in uno spazio all’aperto dedicato - aula verde - dove i giovani hanno preso consapevolezza di non sprecare il cibo attraverso la metodica dell’imparare facendo e sviluppato competenze di cittadinanza globale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento