Il Comune cerca associazioni per gestire gli impianti sportivi

Nell'avviso esplorativo, è previsto l'uso delle strutture sportive a titolo gratuito, per due ore settimanali, ai soggetti diversamente abili e l'accessibilità agevolata alle scuole che ne facciano richiesta

Il centro sportivo polivalente di Naro

C'è tempo fino al 15 ottobre per manifestare l'interesse a gestire il campo di calcetto di via Don Guanella e il centro sportivo polivalente "Maresciallo Calogero Vaccaro" di contrada Messer Rinaldo a Naro. È questo infatti il termine ultimo entro il quale le associazioni e le società sportive dilettantistiche senza fini di lucro, iscritte all'albo comunale delle associazioni, nonché quelle regolarmente affiliate alle federazioni e agli enti di promozione sportiva riconosciute dal Coni e competenti per la disciplina sportiva svolta, potranno presentare la documentazione per gestire i due impianti. In particolare il centro sportivo polivalente, una nuova e grande struttura, è stati realizzato con i fondi strutturali europei del PON/sicurezza  relativo al progetto "Io gioco le(g)ale". 

"Attraverso l'avviso pubblico – spiega il sindaco di Naro, Lillo Cremona – abbiamo iniziato il procedimento necessario per l'affidamento a privati degli impianti sportivi, in modo da poterne garantire la fruibilità agli utenti interessati. Nell'avviso esplorativo, è previsto l'uso delle strutture sportive a titolo gratuito, per due ore settimanali, ai soggetti diversamente abili e l'accessibilità agevolata alle scuole che ne facciano richiesta".
Gli interessati possono prendere visione del bando all'albo pretorio online, nella sezione "Avvisi". La durata dell'affidamento degli impianti è di 5 anni rinnovabili.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento