Camper o roulotte? Le case viaggianti per le vostre vacanze

Sono i mezzi "on the road" che vi consentono una flessibilità estrema nelle vostre vacanze. Ma sono per tutti? Ecco cosa c'è da sapere su queste due tipologie di case a 4 ruote

Il camper è il simbolo della vita itinerante, un giorno qui e domani da un’altra parte, basta girare le chiavi del mezzo e partire alla ricerca di un nuovo posto che ci piaccia, se poi si ha la fortuna di visitare paesi come la Germania o la Francia, dove il turismo itinerante è visto come risorsa e non come disturbo. Molti si innamorano subito di questo modo di fare vacanza, soprattutto se vi piace particolarmente guidare e guardare fuori dal finestrino.

Di camper se ne possono trovare di tutte le dimensioni, di tutte le forme, mansardato, semintegrale, furgonato, motorhome, con o senza garage, letti gemelli in coda, dinette trasformabili, letti basculanti; ce n’è indubbiamente per tutti i gusti, difficile non trovare quello che faccia al caso vostro, non fosse altro che per il prezzo.

Sì perché il tasto dolente del camper è proprio il costo, sia per quanto riguarda l’acquisto che per la manutenzione; se volete acquistarne uno per risparmiare sulle vacanze sappiate che probabilmente state sbagliando strada. I camper sono mezzi molto belli e comodi e vi faranno vivere vacanze stupende ma sono giocattoli costosi.

Potrete acquistarlo usato o nuovo, quello dipende dalle vostre disponibilità, ma una volta in suo possesso tenete conto che avrete spese per la manutenzione della cellula e anche per la meccanica del furgone e calcolate anche che il consumo di diesel si attesta intorno agli 8/9 chilometri con un litro.

Il consiglio? Prima di buttarvi in questo investimento, è di provare prima con un mezzo a noleggio, potrete così capire se è un genere di vacanza che fa per voi.

Con il camper avrete la piena libertà di viaggiare dove volete, dormire in posti da favola, scegliere se fermarvi in un campeggio, un’area di sosta e, se ve la sentite, fare sosta libera dentro un normale parcheggio o per strada, ma rispettando sempre le regole del buon senso oltre che a quelle del codice stradale.

Condizione fondamentale per chi vuole viaggiare su quattro ruote è una buona capacità di adattamento, visti gli spazi ristretti e i consumi di elettricità e di acqua da tenere sotto controllo. Inoltre, avere una buona manualità è meglio, perché potrebbe capitare di dover aggiustare qualcosa al volo o di cambiare qualche fusibile.

Vantaggi del possedere un camper

  • Poter pianificare le vacanze all’ultimo momento
  • Utilizzabile tutto l’anno
  • E’ come una seconda casa, il mezzo è pronto ad ogni partenza, basta girare la chiave

Svantaggi

  • Costo di acquisto e manutenzione elevato
  • Mezzo ingombrante a volte difficoltà nel trovare parcheggi
  • Non sempre i camper sono tollerati soprattutto nelle zone ad alto tasso di turismo

E la roulotte? A pensarci bene sembra che questa “casa viaggiante” sia molto simile al fratello camper fino ad adesso esaminato, ma in realtà non è esattamente cosi. Vediamo allora le sostanziali differenze.

Innegabilmente più economica del camper e apparentemente con meno costi di manutenzione, con poche migliaia di euro ne esistono mezzi usati davvero belli e a volte anche stile vintage, magari da sistemare.

Prima domanda da porsi è: la mia auto riuscirà a trainarla? Bisogna controllare sul libretto quanto è il peso trainabile dalla vostra auto e nel caso abbiate una vettura abbastanza potente calcolate che oltre al costo della caravan bisogna aggiungere anche il montaggio del gancio da traino e l’omologazione dello stesso.

Auto e Roulotte agganciate non devono superare i 3500Kg, altrimenti avrete bisogno dell’estensione della patente B alla categoria BE che vi consentirà di trainare oggetti superando il limite di 3,5 quintali. L’estensione della patente si ottiene dando due esami, uno pratico e uno teorico durante un un’unica giornata.

Una volta agganciata la roulotte alla vostra vettura, dopo aver montato gli specchietti retrovisori supplementari, vi ritroverete a guidare un mezzo che facilmente supererà i 10 metri di lunghezza con uno snodo centrale e con tutto quello che ne consegue nelle manovre, percorrenza in strade tortuose e strade ad alta velocità come le autostrade.

Molto spesso queste difficoltà fanno sì che molte roulotte finiscano nei campeggi trasformate in seconde case per le vacanze con tanto di graziose verande in legno entrando a far parte dei famosi “stanziali”. Ma se tutto questo non vi spaventa, avrete a portata di mano un mezzo veramente versatile utilizzabile 12 mesi all’anno. Le roulotte infatti sono completamente autonome come i camper e posseggono impianti di riscaldamento e idrici.

Una volta sistemato il vostro mezzo in un campeggio avrete la  libertà di poter girare con la vostra macchina e raggiungere posti che con un camper sono difficilmente raggiungibili a causa delle sue dimensioni. Potrete scegliere un “punto base” per visitare una zona e farvi ritorno a dormire la sera senza dovere necessariamente spostare tutto. Limitando la scelta a pochi punti base potrete quindi fare una vacanza itinerante.

Oppure potrete anche decidere di “parcheggiarla” in un campeggio che vi farà una tariffa a forfait stagionale e potrete andarci tranquillamente tutti i weekend senza dovere impazzire a caricare/scaricare la roba tutte le volte, decidendo magari di fare i mesi invernali in montagna e quelli estivi al lago o al mare.

Vantaggi

  • Più economica del camper
  • Utilizzabile tutto l’anno
  • Comodità di avere la macchina a disposizione

Svantaggi

  • Bisogna avere un mezzo adatto a trainarla
  • Installazione del gancio più eventuale esame da affrontare per estensione patente
  • Difficoltà a guidarla e a manovrarla

A questo punto non resta che augurarvi … Buone Vacanze!

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Alessandria, perde controllo della moto di ritorno dal mare: morto geometra

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • Camilleri sepolto nella sua Porto Empedocle? Ecco il retroscena

  • Muore vecchio boss di Palma, il questore dispone: niente funerali

  • "Mi ha minacciata e violentata": donna denuncia bracciante agricolo

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento