Parte la raccolta differenziata, Santa Elisabetta è pronta al "porta a porta"

Il sindaco Mimmo Gueli: "Nei prossimi giorni consegneremo i mastelli"

Uno dei contenitori per la raccolta differenziata

E' stata posta oggi la prima pietra per la raccolta differenziata a Santa Elisabetta. Questa mattina infatti l'amministrazione comunale e il sindaco Mimmo Gueli, hanno dato il via ufficiale al progetto con la campagna di informazione, partendo dalla scuola elementare della piccola cittadina, dove il nuovo sistema del "porta a porta" è stato spiegato ai bambini.

La raccolta è stata avviata insieme con i comuni di Joppolo Giancaxio e Sant'Angelo Muxaro: "Oggi parte ufficialmente questa startup dedicata alla raccolta differenziata - ha spiegato il primo cittadino di Santa Elisabetta - questa sera incontreremo invece la popolazione. Nei prossimi giorni partirà la distribuzione dei mastelli, adesso siamo impegnati nella fase della comunicazione che vede oggi il primo giorno di lavoro. Il piano di intervento è già stato approvato ed è tutto calendarizzato".

Il Comune ammnistrato da Mimmo Gueli si avvia così all'obiettivo della differenziata, sopperendo anche ai problemi che interessano i comuni che non hanno ancora avviato la normativa che era stata imposta dalla Regione, come quella dell'immondizia "traslocata" dai paesi vicini. A seguire, incontri finalizzati alla comunicazione delle nuove norme di raccolta, avverranno anche negli altri paesi interessati dalla differenziata, avviata in ritardo rispetto alle cittadine della provincia di Agrigento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: due feriti in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

  • "Il direttore mi convocava e mi chiedeva se mio marito era sessualmente all'altezza", racconto choc in aula

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento