Bambini ai fornelli: imparare cucinando

L’arte della cucina può aiutare i bambini a mettere in pratica alcuni concetti matematici e di base per sviluppare competenze linguistiche

Farsi aiutare dai propri bambini in cucina è un’attività divertente, che favorisce lo stare insieme e che aiuta il bambino a sviluppare diverse capacità manuali. Ma non solo, perché stare in mezzo ai fornelli e aiutare i genitori nella preparazione è anche un ottimo modo per sviluppare, e migliorare, capacità cognitive, matematiche e di linguaggio, attraverso un’attività leggera e per nulla impegnativa.

Lasciare che i bambini frequentino la cucina e siano attivi, nel loro piccolo, nella preparazione delle pietanze può avere diversi benefici sulla loro persona e sulle abitudini che svilupperanno crescendo. L’attività in cucina aiuta, infatti, il bambino ad affinare le competenze matematiche, come contare le uova, per esempio, o versare l’acqua in base alla misura richiesta. La preparazione delle pietanze lo aiuta inoltre a migliorare la comunicazione, leggendo le ricette, e la sua proprietà di linguaggio.

Ma non solo: a sviluppare il senso del gusto, affinare il palato e a fargli scoprire nuovi gusti, assaggiando cibi nuovi di volta in volta. Aspro, dolce e salato, in fondo, si imparano a conoscere solo provandoli; ad esplorare gli altri sensi, come l’olfatto, annusando il cibo, l’udito e il tatto, attraverso gli impasti, la mescolazione degli ingredienti e i suoni della cucina.

Stare in cucina rafforza la fiducia in se stessi e sviluppa senso dell’autonomia, soprattutto se al piccolo si affidano compiti da svolgere da solo, come mescolare o aggiungere l’acqua.

Aiuta i bambini a sentirsi più autonomi. Se al bambino viene affidato un preciso compito in cucina, come curare un impasto, spolverare il formaggio o aggiungere l’olio, si sentirà investito di una piccola ma importante missione che vorrà portare a termine nel migliore dei modi.

Non ultimo ne meno importante, aiuta a migliorare il loro bagaglio lessicale: leggendo un libro di ricette i bambini hanno la possibilità di sperimentare nuove parole e ampliare il bagaglio dei termini che conosce.

Infine, certamente migliora la manualità, fine utile poi per la scrittura attraverso i movimenti delicati necessari per cucinare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il curriculum vitae: il nostro biglietto di presentazione

  • Trucchi e consigli per studiare meglio

  • Studiare una lingua con le app, oggi si può

  • Guida alle migliori università telematiche

  • Lo Smart Working

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento