L'orafo, un mestiere antico

Un'altra tappa del viaggio tra i mestieri antichi e meno conosciuti. Come diventare orafo

Continua il nostro viaggio tra mestieri e professioni da poter intraprendere, sopratutto in questo periodo alla fine dei percosi scolastici di base e dovendosi approcciare al mondo del lavoro, delle università o delle scuole professionali di arti e mestieri.

Scegliere la professione giusta che fa al caso nostro non sempre è facile. Per questo è sempre bene ponderare bene le proprie decisioni e capire su cosa ci si vuole orientare in futuro.
Il mestiere di orafo può darci tante soddisfazioni inaspettate.

Per prima cosa, se vogliamo svolgere questa professione è importantissimo non solo avere grande passione per i gioielli, ma anche avere una buona predisposizione al rapporto con altre persone. In questo modo se vorremo in un futuro aprire la nostra attività riusciremo a capire le esigenze della nostra clientela e soprattutto ad avere un rapporto empatico coi clienti.

Come diventare orafo?

Il primo passo da fare è quello di iscriversi al più vicino istituto tecnico-professionale di industria e artigianato che ci viene in mente. Si dovrà frequentare questo istituto per cinque anni e prendere il diploma e la maturità. Diplomarsi a pieni voti perché sarà un fattore importante. Si dovrà poi fare un corso di formazione professionale regionale, che di solito è gratuito ma non sempre.

Per conoscere i corsi che si tengono vicino al vostro luogo di residenza e a cui si può partecipare, il consiglio è quello di chiedere maggiori indicazioni allo sportello informativo più vicino a casa vostra. Ai giovani si consiglia di consultare Informagiovani.

In alternativa ci si può anche iscrivere a un corso offerto dall'agenzia formativa FORAL di Valenza, città degli orai per eccellenza. In questo modo potremo specializzarci maggiormente nella nostra professione e fare più esperienza.

Infine, per mantenersi sempre aggiornati sui nuovi prodotti e soprattutto per acquisire nuove nozioni, possiamo anche iscriverci a dei veri e propri corsi a pagamento.

Dove poterli svolgere? Diverse scuole sul territorio Nazionale organizzano questi corsi come, ad esempio, la Scuola delle Arti Orafe di Firenze oppure la Scuola dell'Arte della Medaglia di Roma. Internet in questo senso sarà un mezzo utilissimo per cercare quello di cui abbiamo bisogno. 

E per fare pratica?

Il consiglio è quello di cercare un orafo molto rinomato che ha la bottega vicino alla nostra residenza già mentre andiamo a scuola. Così facendo nel tempo libero potremo acquisire qualche competenza tecnica in più che potrà essere fondamentale in futuro se decideremo di aprire la nostra attività. Inoltre possiamo visionare vari documentari o anche prendere in prestito dei libri dalla biblioteca. Questo è un modo da non sottovalutare per studiare le tecniche dei grandi maestri orafi. Anche sbirciare in internet per concepire un valido design per i nostri futuri gioielli può essere utile. Sicuramente questa è una professione creativa che può dare a chi la pratica delle grandissime gioie e positive emozioni.

Diventare orafo richiede un'ottima conoscenza e uno studio approfondito della propria materia, un buon occhio e tanta esperienza. Un altro fattore importante sarà la passione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le migliori università dove studiare storia dell'arte

  • Università: nei prossimi anni mancheranno ingegneri e statistici

  • Iscrizioni scuola dell’infanzia 2020/21: date e domanda

  • Idrosommelier, un mestiere di domani

  • Vacanze di Natale e studenti fuorisede

  • Avon Businnes Party

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento