Sulla "Strada degli Scrittori" un corso di eccellenza con Massimo Bray

Trenta ore di lezioni con docenti universitari, giornalisti, blogger, autori ed esperti di altissimo livello

Massimo Bray

Partirà a luglio, proprio sulla Strada degli Scrittori, il master di Scrittura coordinato da uno dei massimi esponenti della cultura italiana, Massimo Bray, già ministro dei Beni culturali, oggi direttore generale dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana "Treccani".

Un corso di formazione specialistica della durata di sei giorni rivolto a giovani, insegnanti, aspiranti scrittori. Trenta ore di lezioni con docenti universitari, giornalisti, blogger, autori ed esperti di altissimo livello: Timothy Small, Marco Damilano, Valeria Della Valle, Gaetano Savatteri, Andrea Cortellessa ed altri profili di grande levatura.

"Una grande opportunità che i genitori o i nonni potrebbero regalare ai proprio figli o nipoti, un corso interessantissimo per chi scrive o per chi desidera migliorare le proprie conoscenze", ha affermato il giornalista Felice Cavallaro ieri nel corso della conferenza stampa di presentazione del Festival della Strada degli Scrittori, in una sale del Palazzo Reale di Palermo.

Uno dei fiori all’occhiello del programma del Festival della Strada degli Scrittori è infatti questo primo master di Scrittura promosso dal Distretto Turistico Valle dei Templi in collaborazione con l’associazione Strada degli Scrittori, con la Fondazione Sciascia, con il coordinamento scientifico dell’associazione Treccani Cultura e con il patrocinio del Consiglio di Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Il master è a numero chiuso e prevede il versamento di una quota di partecipazione e sarà strutturato in lezioni frontali, workshop e seminari che si svolgeranno presso la Fondazione Sciascia di Racalmuto dall'1 al 7 luglio. È possibile candidarsi entro la fine del mese di maggio. 

Intanto proseguono le iniziative in programma per la tappa tutta dedicata alla Porto Empedocle di Andrea Camilleri. Questa mattina, giovedì, alla Torre Carlo V è stata inaugurata la mostra “I giorni dell’alluvione”, a cura dell’associazione culturale Oltrevigata, in esposizione fino a fine manifestazione. Sempre alla Torre, l'associazione Mari Terra ha ospitato Alessandro Cacciato e il suo libro “Il petrolio meglio sottoterra". Tanti gli argomenti che lo scrittore ha affrontato con i ragazzi dell'Istituto nautico Nicolò Gallo di Porto Empedocle. La giornata prosegue all’insegna della narrativa: alle 18,30 Talk letterario “Sulla Strada della giustizia”. Il giornalista Gero Miccichè presenterà alcuni autori locali e le loro opere: Gabriele Antona, “Appuntamento sulla statale”; Bellavia, Iacolino, Lo Bue, “La bellezza dell’acqua”; Gaspare Frumento, “Un uomo ingiusto” ; Vincenzo Grassonelli, “L’ultima di Cosa Nostra al Teatro di Akragas”; Giuseppe Iacono,  “Kill Her”; Jim Tatano, “La ragnatela del potere”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

--

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • "Feroce" rissa davanti ad un ufficio postale, la Mobile evita il peggio: tre denunciati

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Grigliata notturna fra amici e assembramenti: 10 sanzioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento