Favara, il premio "Mimosa d'Oro" assegnato a Chiara Amirante

Testimonial della 25esima edizione del premio sarà Lorella Cuccarini, colpita, come da lei dichiarato, dal sorriso di Chiara durante una intervista televisiva. Il riconoscimento le verrà consegnato sabato 9 maggio alle 17 al teatro "Pirandello" di Agrigento

Chiara Amirante e Papa Francesco

E’ stato assegnato a Chiara Amirante, fondatrice della “Comunità Nuovi Orizzonti”, il premio “Mimosa d’oro 2015”.

Il premio, promosso dal Centro culturale “Renato Guttuso” di Favara,  presieduto da Lina Urso Gucciardino, è giunto alla 25esima edizione. Nel corso di questi anni ha voluto dare il giusto riconoscimento alle donne che, non nella singola azione ma nella complessità del loro operato, hanno contribuito a mettere in risalto il ruolo femminile nel campo sociale e politico, lavorativo e culturale.

Chiara Amirante, nata a Roma il 20 luglio 1966, è la fondatrice e prima presidente della “Comunità Nuovi Orizzonti”. Laureata in Scienze politiche all’Università "La Sapienza" di Roma, ha iniziato negli anni ’90 ad incontrare alla Stazione "Termini" di Roma il “popolo della notte”: ragazzi con problemi di tossicodipendenza, alcolismo, prostituzione, carcere, aids. Nel 1987, in un momento particolare della sua esistenza, come lei stessa racconta, accadde qualcosa di straordinario che le cambiò la vita.

All’età di 21 anni, infatti, affrontò una grave situazione di malattia sperimentando come il Vangelo potesse essere l’unica vera risposta alle aspirazioni di ogni cuore umano. Una volta guarita iniziò ad andare in strada per rispondere all’emergenza di un imponente disagio sociale proponendo il Vangelo come via di rinascita. Inizialmente Chiara indirizzò le varie richieste in diversi centri di accoglienza esistenti. Nel 1993 fonda l’associazione di volontariato onlus “Nuovi Orizzonti” e nel 1994 apre la prima comunità residenziale di accoglienza a Roma nella zona di Trigoria. Nel 1996 avvia il progetto “Cittadella Cielo” e nel marzo 1997 il cardinale Camillo Ruini riconosce di diritto diocesano a Roma “l’Associazione privata di fedeli Nuovi Orizzonti”.

Nel 2000 si inaugura la prima fondazione in Brasile e in Bosnia Erzegovina, in seguito anche in Inghilterra, Spagna, Germania, Svizzera, Francia, Stati Uniti, Argentina, Polonia. Il 3 febbraio 2003 Chiara Amirante viene scelta per il "Premio Campidoglio" datole dal sindaco di Roma Walter Veltroni. Il suo progetto ha avuto nel 2004 un particolare riconoscimento da Papa Giovanni Paolo II, da cui è stata nominata “Consultore del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti”.

"Nuovi Orizzonti" in Italia e all'estero conta circa 20.000 collaboratori, migliaia di simpatizzanti e più di 150.000 "Cavalieri della Luce" che si impegnano in varie iniziative di evangelizzazione di strada. Sono stati costituiti oltre 500 gruppi di preghiera. Testimonial del premio "Mimosa d’oro  2015" sarà Lorella Cuccarini, colpita, come da lei dichiarato,  dal sorriso di Chiara durante una intervista televisiva.

Sono stata folgorata dalla storia di vita di Chiara e dall’azione della comunità 'Nuovi Orizzonti' – ha detto la soubrette – mi sono trovata di fronte un gigante ed ho voluto saperne di più. Ho incontrato tanta persone che testimoniano quanto Chiara sia riuscita a seminare nel coso di questi anni. Chiara Amirante – afferma Cuccarini – è una manifestazione di Dio che bisogna far conoscere”.

Il riconoscimento le verrà consegnato sabato 9 maggio alle 17 al teatro "Pirandello" di Agrigento.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La "Mare Jonio" attracca al porto di Lampedusa: sbarcano i migranti e scatta il sequestro

  • Cronaca

    Caso "Mare Jonio", l'appello del ministro Salvini: "Conto che vengano arrestati"

  • Cronaca

    Mare Jonio ad un miglio da Lampedusa, il sindaco: "I porti sono aperti"

  • Video

    Gli ambulanti protestano in consiglio comunale: "Vogliamo poter tornare a lavorare"

I più letti della settimana

  • Vede palpeggiare la sorella dal balcone, scende e gli stacca l'orecchio a morsi: rinviati entrambi a giudizio

  • Ventitreenne accoltellato per strada, "ci sono gravi indizi di colpevolezza a carico di un 19enne": scatta il fermo

  • L'omicidio di Alessandria della Rocca, il 19enne fermato: "Non l'ho ucciso io, non abbiamo neanche discusso"

  • Alessandria sotto shock, il parroco: "Morto un ragazzo dolcissimo e indifeso"

  • Rubano camion e trattore, braccati dalla polizia tentano la fuga per le campagne: ladro precipita in un dirupo e resta ferito

  • Scoppia l'incendio in una casa, tragedia sfiorata: in ospedale un 60enne

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento