Collegio dei Filippini, apre la collettiva d'arte "Le Città invisibili"

  • Dove
    Collegio dei Filippini
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 15/09/2018 al 30/09/2018
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Nel Collegio dei Filippini, ubicato nel “salotto buono” di Agrigento, in via Atenea 270, dal 15 al 30 settembre 2018 sarà visitabile l’esposizione collettiva “Le Città Invisibili”. Organizzata dall’associazione “Amici nell’Arte”, vanta il patrocinio del Comune di Agrigento, della Regione Siciliana, della Provincia di Agrigento e del FAI-Delegazione di Agrigento, ed è curata dalla giornalista e critico d’arte Maria Rosso, da Pascal McLee e Carmen Spigno, entrambi del Circolo ligure.

Sabato 15 settembre, alle ore 18, all’inaugurazione della mostra saranno presentate selezionate opere di artisti italiani, ungheresi, albanesi, venezuelani, rumeni, peruviani e norvegesi, oltre ad una nutrita compagine di artisti siciliani. Gli espositori, in numero di ventisette, hanno trattato il tema della mostra rappresentando una o più città descritte dal genio di Italo Calvino. Pur non avendo coperto l’intera pletora delle “città invisibili”, gli artisti hanno rappresentato ben trenta delle cinquantacinque città descritte dallo scrittore sanremese.

Il viaggio compiuto da Marco Polo, ovvero una metafora del viaggio della vita e i profondi legami con il mondo interiore e il vissuto di ogni individuo viene ricapitolato dal libro «Le città invisibili», libro trovato e riscoperto per caso. Questo è il percorso attuato dal Circolo «Amici nell’Arte» per ideare un’esposizione che ha già visto due tappe precedenti, la prima ad Albenga, in Liguria, la seconda a Demonte, in Piemonte.

"Marco Polo descrive città reali o immaginarie, che colpiscono sempre più il Gran Khan, suscitando in lui interesse e curiosità. – Spiegano gli organizzatori – Le città descritte sono 55, hanno tutte nomi di donna e sono organizzate in 11 categorie: memoria, desiderio, segni, le città sottili, scambi, occhi, nome, morti, cielo, le città continue, le città nascoste. Esse diventano simbolo della complessità e del disordine della realtà, ma rappresentano anche il tentativo di dare un ordine al caos del reale".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Le opere di Carmen Frisina in mostra all'ex collegio dei Filippini

    • Gratis
    • dal 29 febbraio al 15 marzo 2020
    • ex Collegio dei Filippini

I più visti

  • Carnevale di Licata, ecco tutto il programma dei giorni di festa

    • dal 22 al 25 febbraio 2020
  • Carnevale empedoclino, via all'edizione 2020: il programma

    • Gratis
    • dal 23 al 25 febbraio 2020
  • I grandi chef a servizio della "Mandorlara", food e gusto: si comincia

    • dal 2 al 6 marzo 2020
    • Monastero di Santo Spirito
  • Corteo storico, maratona e accensione del tripode: ecco il programma del Mandorlo in fiore

    • Gratis
    • dal 28 febbraio al 8 marzo 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AgrigentoNotizie è in caricamento