Mattine Fai d'inverno, visite esclusive a cura degli apprendisti ciceroni

  • Dove
    Camera di Commercio
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 26/11/2018 al 26/11/2018
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Tornano per il settimo anno consecutivo le Mattinate FAI d’Inverno, il grande evento nazionale del FAI – Fondo Ambiente Italiano pensato per il mondo della scuola e in particolare dedicato alle classi iscritte al FAI, nel cui ambito gli studenti sono chiamati a mettersi in gioco in prima persona per scoprire le loro città da protagonisti.

Da lunedì 26 novembre a sabato 1 dicembre 2018 gli allievi delle scuole sono infatti invitati a conoscere il patrimonio storico e artistico del loro territorio accompagnati dagli Apprendisti Ciceroni, giovani studenti appositamente preparati dai volontari FAI che operano in un dialogo continuo con i loro docenti. Indossati i panni di narratori d’eccezione, gli apprendisti ciceroni racconteranno alle classi in visita il valore di questi beni e le storie che custodiscono.

Grazie alle Delegazioni Fai attive su tutto il territorio nazionale saranno aperti più di 170 meravigliosi tesori poco conosciuti e spesso chiusi al pubblico in oltre 100 città d’Italia. Gli studenti avranno così l’occasione di partecipare a visite condotte da loro coetanei e di vivere un’insolita esperienza di “educazione tra pari”.

Chiese, aree archeologiche, centri storici, palazzi cittadini e delle istituzioni, ville, raccolte museali, scuole storiche, biblioteche, castelli, monasteri, teatri, orti botanici accoglieranno gli studenti per avvicinarli alla storia e alla cultura del loro territorio e per coinvolgerli in un processo di assunzione di responsabilità nei confronti dei beni che esso custodisce.

In particolare, poiché quest’anno il FAI dedica particolare attenzione al tema dell’acqua, con la campagna #salvalacqua, fanno parte dei beni visitabili anche terme romane, acquedotti, fontane, riserve naturali e itinerari che si sviluppano lungo incantevoli corsi d’acqua.

L’evento, giunto alla sua settima edizione, è dedicato alle Classi Amiche FAI che, sottoscrivendo l’iscrizione, condividono gli obiettivi della Fondazione e contribuiscono alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio di arte e natura del nostro Paese.

Tra i beni in Sicilia, anche Agrigento con la sua camera di commercio. Chiamata dagli agrigentini Palazzo dell’Orologio, fu dapprima sede del Comune. La facciata neogotica fu realizzata su progetto dell’architetto Salvatore Gravanti di Sciacca nel 1855 e nel 1867 fu venduta alla Camera di Commercio di Girgenti per lire cento mila. In esso esisteva da sempre una campana che serviva per indicare l’ora ai cittadini (il Tocco), sostituita poi con un moderno sistema. Dell’edificio comunale restano due belle sale con lo stemma dei Telamoni e affreschi ottocenteschi e sulla facciata laterale una preziosa lapide del 1745, presa a picconate nei moti antiborbonici del 1848, che ricorda il restauro e l’ampliamento della casa comunale.

Visite a cura del Liceo Scientifico e delle Scienze Umane “R. Politi” e del Liceo Classico “Empedocle”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • La musica di Mario Venuti riparte dalla Valle dei Templi, l'artista in concerto

    • fino a domani
    • dal 11 August al 11 July 2020
    • Valle dei Templi
  • FestiValle, via all'edizione 2020: all'evento i Kokoroko

    • dal 3 al 9 August 2020
    • Valle dei Templi
  • Turismo e Valle dei Templi, ci siamo: via alle aperture serali

    • solo domani
    • 11 July 2020
    • Valle dei Templi
  • Una finestra sull'arte liberty in città: ecco la conferenza "Art Nouveau Week"

    • Gratis
    • dal 8 al 14 July 2020
    • Biblioteca
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AgrigentoNotizie è in caricamento