Martello incontra Baglioni, ricomincia il cammino verso "O' Scià"?

Il sindaco di Lampedusa ha postato su Facebook una foto con il cantautore romano. E sul social network è già tripudio di consensi

"Bentornato a casa Claudio, bentornato nella tua Lampedusa. Siamo pronti a rimetterci in cammino, insieme". Lo scrive su Facebook, postando anche la foto dell'incontro, il sindaco delle Pelagie Totò Martello. E sul social network è già tripudio di consensi. Perché quel "Siamo pronti a rimetterci in cammino, insieme" non ha che un unico significato: "O' Scià". Lo capiscono i lampedusani, naturalmente. Ma anche gli agrigentini e tutti coloro che sono affezionati a Lampedusa. 

L'ultima edizione di O' Scià - la decima - risale al 2012. Sul palco montato sulla spiaggia della Guitgia si erano esibiti Pino Daniele, Piero Pelù, Ligabue, Massimo Ranieri, Fiorella Mannoia e tanti altri. A fare gli onori di casa, naturalmente, c'era il patron di O' Scià: il cantautore romano Claudio Baglioni.

Proprio Baglioni aveva ideato la kermesse che ebbe inizio nel settembre del 2003. L'intento era quello di sensibilizzare l'opinione pubblica, la classe politica e i fans sul problema dell'immigrazione. Una manifestazione per aiutare, concretamente, le isole che, da sole, per anni, hanno subito in maniera negativa, l'effetto - devastante - della tragedia umanitaria. E puntualmente, ogni anno, O' Scià si ripeteva portando a Lampedusa - nell'arco di dieci anni - oltre 300 artisti di caratura nazionale ed internazionale che, a titolo gratuito, si mobilitavano per il bene di Lampedusa e Linosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato con la febbre a 40 e sospetti sintomi di Covid-19, attesa per il tampone

  • La curva epidemiologica continua a salire: c'è un caso in più di Coronavirus a Favara, confermato l'esito test a 92enne

  • Esce di casa per fare la spesa anziché restare in isolamento: denunciata 48enne rientrata dal Nord

  • Anziano muore in casa propria, aveva febbre alta e tosse: sospetto Covid-19? Avviate le verifiche

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento