"Giglio di mare", alla biblioteca Lucchesiana il libro del giudice Davico

  • Dove
    Biblioteca Lucchesiana
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 24/01/2020 al 24/01/2020
    17:30
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Verrà presentato alla biblioteca Lucchesiana di Agrigento il libro "Giglio di Mare". L'evento si terrà giorno 24 gennaio alle 17 e 30. La fatica letteraria è scritta dal Giudice Alberto Davico, edito da Pacini Editore.

Interverranno il presidente emerito della Corte di appello di Caltanissetta Salvatore Cardinale e  don Angelo Chillura, docente di Teologia Morale allo studio Teologico del Seminario, con l’intervento dell’autore e dibattito conclusivo. "Giglio di mare" un giallo a sfondo giudiziario la cui trama si sviluppa in una ambientazione tipicamente siciliana, forse in provincia di Agrigento, qualche anno addietro.

Il  protagonista è un giudice per le indagini preliminari mal orientato nelle cose della vita, che non riesce ad accettare una realtà purtroppo decadente. Un racconto a tinte fosche che può interessare chi ancora ama la Sicilia e nutre un qualche rispetto verso la  magistratura.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Scrittura creativa, in città un laboratorio condotto da Daniela Gambino

    • dal 21 febbraio al 31 marzo 2020
    • Vineria Perbacco

I più visti

  • Teatro da camera al Circolo empedocleo, ecco la nuova stagione

    • Gratis
    • dal 15 novembre 2019 al 15 maggio 2020
    • Circolo Empedocleo Agrigento
  • "L'anima del libro. Shoah. Conoscere con l'arte", opere e testi in mostra a San Lorenzo

    • dal 27 gennaio al 30 aprile 2020
    • chiesa del Purgatorio
  • La Pasqua nei giorni del Covid 19, le celebrazioni saranno in diretta Facebook

    • Gratis
    • dal 5 aprile al 12 marzo 2020
  • Scrittura creativa, in città un laboratorio condotto da Daniela Gambino

    • fino a domani
    • dal 21 febbraio al 31 marzo 2020
    • Vineria Perbacco
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AgrigentoNotizie è in caricamento