Palma spegne 383 candeline, festa rimandata per "colpa" del Covid 19

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Non é stato possibile, a causa della Pandemia, organizzare l'evento per come meritava di essere festeggiato, ma la grande festa è solo rimandata. Palma di Montechiaro ha spento 383 candeline e, per l'occasione ha, finalmente, avuto la sua bandiera di colore verde e azzurro. È stato il consiglio comunale nella sua interezza a volerlo dopo avere ossevato lo statuto comunale che mette in risalto i veri colori della città del Gattopardo.

"È stata una grande emozione - dice il sindaco Stefano Castellino - nel vedere il nuovo vessillo cittadino. Il Covid-19 ci ha impedito, al momento, di andare avanti nello sviluppo turistico di Palma di Montechiaro, ma i progetti vanno ugualmente avanti. Siamo sempre impegnati nel conseguire il titolo di Capitale della Cultura italiana 2021.Il gruppo di lavoro e il sottoscritto, malgrado l'emergenza Coronavirus, abbiamo continuato a lavorare e saremo pronti per la data del 30 giugbo quando scadranno i ternini per la scrematura. Finita la Pantemia daremo vita a tutta una serie di iniziative per lanciare definitivamente la nostra città ricca di storia e cultura".

I più letti
Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento