"Miti ed eroi nel giardino delle Esperidi", musica e danze alla Kolymbethra

Un connubio originale, tra racconto, teatro e poesia, musica, canto, danza e arti visive, che strizza l'occhio alla valorizzazione turistica del territorio agrigentino, con le sue bellezze e ricchezze paesaggistiche ed agro-alimentari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Lunedì 22 agosto, alle 21.15, al Giardino della Kolymbethra di Agrigento, andrà in scena "Miti ed eroi, amuri, canti e spiranza nel Giardino delle Esperidi", performance multidisciplinare sui miti greci correlati al patrimonio agroalimentare del Mediterraneo. La messinscena, scritta da Salvatore Di Salvo, architetto e direttore artistico dell'Associazione TeatrAnima di Agrigento, vedrà sul palco Giusi Urso e Salvo Preti (attori), Olga Begeza (fisarmonicista), Salvatore Di Salvo (cantante), Dorotea Sabini e Mara Moscato (danzatrici). Le scene e la regia sono affidate allo stesso autore, Salvatore Di Salvo.

Esiodo, Omero, Sofocle, Diodoro Siculo, Cicerone, Ovidio, Claudiano, Apollodoro, sono le fonti autorevoli per un viaggio, apparentemente spensierato, tra i miti greci di metamorfosi, correlati al patrimonio agro-alimentare del Mediterraneo. Zeus, Era, Kore, Persefone, Demetra, Ade, Atena, Poseidone, Ulisse, Penelope, le Ninfe Esperidi, Eracle, Atlante, Fillide, Demofonte, Eros, Apollo, Dafne, sono gli illustri protagonisti di un racconto fiabesco, poetico, politico ed ironico al tempo stesso, che narra del grano e delle stagioni, dell'ulivo, degli agrumi, del mandorlo e dell'alloro, oltre che della Sicilia, con sue suggestioni musicali, non soltanto tradizionali (Bella, Bregovic, Mazzone, Lautari, Rota, Kaballà, Formisano, Calì, Modugno, Esposito, Maglia, Profazio).

Un connubio originale pertanto, tra racconto, teatro e poesia, musica, canto, danza e arti visive, che strizza l'occhio alla valorizzazione turistica del territorio agrigentino, con le sue bellezze e ricchezze paesaggistiche ed agro-alimentari.

L'evento è il frutto di una collaborazione tra l'Associazione Culturale TeatrAnima di Agrigento e il FAI - Giardino della Kolymbethra, Parco Valle dei Templi di Agrigento. I biglietti possono essere acquistati in prevendita presso la libreria di via Atenea "Il Mercante di Libri", o presso il Giardino della Kolymbethra, la sera dell'evento.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento