Vertice per il futuro dell'Italcementi, la Cisl incontra la proprietà

La riunione si è tenuta insieme al prefetto e al sindaco, tante manifestazioni di interesse ma nulla di concreto nell'immediato

La segreteria della Cisl, insieme al prefetto di Agrigento Dario Caputo e al sindaco di Porto Empedocle Ida Camina, ha incontrato i dirigenti dell’ex Italcementi per fare un punto della situazione alla luce della comunicazione ricevuta dall’amministrazione comunale, sulla presunta manifestazione di interesse per l’avvio di una nuova attività produttiva in una parte dismessa dell’area ex Italcementi.

E' pronto un nuovo grande investimento?

"Giuseppe Agate, in rappresentanza della proprietà, ci ha informato - spiega il segretario della Cisl Maurizio Saia - che l’Italcementi ha ricevuto diverse manifestazioni di interesse ma, ad oggi, nessuna si è tradotta in una proposta di alienazione dell’area. L’ultima in ordine di tempo, rappresentata oggi in Prefettura dall’amministrazione comunale, non ha visto ancora l’incontro tra le parti, ma solo qualche contatto telefonico per programmare un incontro che avverrà nei prossimi giorni.
Pertanto, si prevedono tempi lunghi e qualora le parti raggiungessero l’acccordo, per entrare in produzione, occorrerebbero a detta del rappresentante Italcementi,almeno 23 autorizzazioni che richiederebbero almeno 3 o 4 anni".

Nascerà commissione tecnica regionale

Saia aggiunge: "Quindi al momento l’unica soluzione veloce, per il reinserimento dei 18 ex lavoratori nel mercato del lavoro, rimane la ripresa del mercato del cemento. Ma anche qui, le notizie non sono positive, il mercato continua la sua discesa, sopratutto in Sicilia, a causa del crollo del settore delle costruzioni".

In attesa dello sviluppo delle nuove trattative, la Cisl e la Filca Cisl rappresentate dal segretario territoriale Maurizio Saia, Franco Sodano e Giuseppe Sanfilippo, hanno rappresentato "la necessità di realizzare un percorso che abbia una visione di sviluppo più ampia di quell’area e che veda coinvolta l’amministrazione comunale, invitata a fare una proposta alla ex Italcementi per l’acquisizione dell’intera area per sviluppare un progetto industriale attraverso specifici finanziamenti previsti e creare un’area franca che veda una detassazione per nuovi investimenti e per attrarre nuovi capitali".

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento