Saldi: al via dal primo luglio, Confcommercio: "E' una scelta sbagliata"

Francesco Picarella: "Non si ridà dignità al lavoro dei commercianti che si troveranno con notevoli problemi nella gestione dei magazzini"

FOTO ARCHIVIO

“La scelta dell’assessore delle Attività produttive Mimmo Turano di voler far partire da mercoledì 1 luglio i saldi in Sicilia pensiamo che sia sbagliata”. Lo ha detto il presidente di Confcommercio Sicilia, Francesco Picarella. “Vero è che probabilmente si invoglieranno i consumatori restii in questa cosiddetta 'fase 3' – aggiunge Picarella - ma è certamente pur vero che in questo modo non si ridà dignità al lavoro dei commercianti che si troveranno con notevoli problemi nella gestione dei magazzini. Oltretutto - prosegue il presidente di Confcommerco Sicilia - ancora una volta viene disatteso l’invito della conferenza delle Regioni e delle Province autonome e del suo presidente Stefano Bonaccini che aveva scritto a tutti i presidenti di Regione invitandoli a prendere una decisione omogenea e questo ci risulta incomprensibile”, conclude.

L'assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano, dopo un confronto con le associazioni di categoria, ha deciso per il nessun rinvio dei saldi in Sicilia. "La data del primo luglio - aveva spiegato l'esponente della Giunta Musumeci - è il frutto di un'attenta valutazione fatta con le associazioni del mondo del commercio delle specifiche esigenze del nostro territorio. Lo scopo è di riattivare il circolo virtuoso dei consumi prima che i siciliani vadano in vacanza e di sfruttare l'arrivo dei turisti nel mese di luglio".

La Regione si discosta così dall'indirizzo comune approvato dalla Conferenza delle Regioni che prevedeva il posticipo dei saldi all'1 agosto. "Anche il Lazio - sottolinea l'assessore alle Attività produttive - ha deciso di applicare i saldi già dal primo luglio, di fatto noi manteniamo la data che avevamo indicato prima dell'emergenza Covid-19 perché riteniamo sia urgente far ripartire i consumi ma anche evitare il caos dei maxi-sconti prima dei saldi estivi". Saranno, però, saldi estivi in sicurezza, i commercianti saranno tenuti a rispettare tutte le norme di distanziamento sociale e ad adottare tutti i necessari dispositivi di sicurezza personale. "Abbiamo scelto di dare più tempo per i saldi estivi per diluire anche le presenze ed evitare anche i cosiddetti black friday e gli assembramenti che questi notoriamente determinano", conclude Turano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento