Raccolta dei rifiuti e caro bollette, vertice fra Confcommercio e Srr Ag4

Il presidente Francesco Picarella: "Al consiglio comunale loro la responsabilità di determinare le tariffe, scongiurando il carico suppletivo"

Servizio di raccolta dei rifiuti. Venire incontro alle imprese del territorio per avere una raccolta più efficiente e un costo equo, un costo che oggi è tra i più alti d’Italia e rappresenta una limitazione della concorrenza e della sopravvivenza delle imprese. E' su questo punto che s'è svolto, nei giorni scorsi, un confronto tra la Confcommercio Agrigento e i vertici della Srr Ag4, gestore del servizio integrato della raccolta rifiuti. Un incontro richiesto e fortemente voluto dall’associazione di categoria, presieduta da Francesco Picarella, a cui erano invitati anche i sindaci del consorzio.

Sul tavolo, a cui era presente il presidente della Srr Ag4 Vella ed il sindaco di Aragona Peppe Pendolino (assente il Comune capoluogo), si è discusso della incongruenza del costo del servizio e della disuguaglianza di trattamento a carico delle utenze non domestiche tra comuni dello stesso Consorzio. “Abbiamo riscontrato grande volontà da parte della Srr Ag4 nel migliorare il servizio e renderlo alla base meno gravoso per le tasche di cittadini e delle imprese, partendo naturalmente dal principio fondamentale del pagare tutti per pagare meno.”

"Tra qualche giorno arriverà sul tavolo del dirigente Finanziario del Comune di Agrigento il prossimo piano economico del costo generale del servizio che dovrà proporre le relative tariffe. Successivamente dovrà essere approvato dal consiglio comunale. A loro la responsabilità di determinare le tariffe - scrive Francesco Picarella - scongiurando il carico suppletivo determinato in 1.800.000 come compensazione del mancato versamento, soprattutto per non arrivare al 30 aprile senza un relativo confronto in aula Sollano. Ai consiglieri comunali l’invito - lanciato dal presidente di Confcommercio - a vigilare da subito sulla materia avendo eguale responsabilità dell’amministrazione in quanto eletti dal popolo agrigentino".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento