Esperti nel risk management, c'è il master per i neolaureati in cerca di lavoro

La figura professionale formata svilupperà le competenze necessarie per impieghi nelle istituzioni finanziarie, bancarie e assicurative, società di consulenza e organi di vigilanza

Cambia l’economia, il mondo delle banche e della finanza sta attraversando una fase di profonda trasformazione: nuovi linguaggi, nuovi rischi – per gli istituti di credito e di conseguenza per i clienti – nuove normative. Cambiamenti che necessitano di figure professionali cui corrisponda una preparazione adeguata, considerando l’esigenza di un ricambio di approccio e di mentalità rispetto agli operatori del settore con una formazione di tipo tradizionale.

Arces, Collegio universitario di merito, in collaborazione con RMStudio, organizza il master in Risk and compliance regulation-Banking and financial institutions, per formare esperti nel risk management, partendo dallo studio approfondito del bilancio bancario e arrivando fino alla più recente normativa europea in tema di risanamento e gestione delle crisi bancarie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le banche italiane, a tale proposito, stanno attuando una profonda revisione delle strategie dei processi e dei ruoli dirigenziali, cercando giovani neolaureati da potere inserire all'interno del mondo del lavoro. Da qui l’esigenza di un master che possa trasmettere e consolidare la cultura del risk approch tra tutti i partecipanti, traendo vantaggio dal contatto diretto con il mondo finanziario e i suoi rappresentanti. Il master è di tipo intensivo e dal taglio prettamente operativo, la formula del corso prevede tre mesi (250 ore) di lezioni frontali e tre mesi di stage presso le aziende partner. Tra queste, Mediobanca, Banca del Mezzogiorno – MedioCredito Centrale Spa, Kpmg cutting trough complexity, Ibl Banca, Banca agricola popolare di Ragusa, Mazars, Credito cooperativo “G. Toniolo” di San Cataldo, Banca popolare S. Angelo, Extrabanca, Igea Banca, Irfis Sicilia, Banca di credito peloritana Spa, Dedagroup, Fidimed, ConfeserFidi, molte delle quali presenti nelle aree dell'Agrigentino e del Nisseno.
 
Le opportunità di lavoro sono concrete. La figura professionale formata svilupperà le competenze necessarie per lavorare presso istituzioni finanziarie, bancarie e assicurative, società di consulenza e organi di vigilanza. I possibili candidati al programma verranno individuati prevalentemente tra i laureati provenienti dalle seguenti facoltà: Economia (Economia e Finanza ed Economia Aziendale), Giurisprudenza, Ingegneria Gestionale, Matematica, Scienze Statistiche, Fisica. La preparazione dei candidati verrà verificata mediante un apposito test attitudinale, volto a valutare le competenze a natura matematico/quantitativa e di conoscenza della normativa del settore bancario e finanziario. Il costo del master è di 5 mila euro. Le lezioni inizieranno nel prossimo mese di aprile e si svolgeranno a Palermo presso la sede del collegio universitario di merito Arces, in vicolo Niscemi 5.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento