"Niente rendiconto", la Regione commissaria ventisette Comuni

Fra gli enti inadempienti c'è quello del capoluogo, ecco tutti i nomi dei funzionari nominati

Non hanno approvato il Rendiconto finanziario 2018 entro i termini previsti: 27 comuni agrigentini sono stati commissariati dalla Regione siciliana. Lo scrive oggi il Giornale di Sicilia.

Nominati gli ispettori che si stanno insediando nei vari Comuni commissariati. Tra gli enti inadempienti c'è anche il Comune di Agrigento, dove si è insediato il commissario Carmelo Messina. Gli altri Comuni sono: Alessandria della Rocca (commissario Enzo Abbinanti); Bivona (Giuseppe Petralia), Calamonaci (Giovanni Cocco), Campobello di Licata (Abbinanti), Canicattì (Abbinanti), Castrofilippo (Vincenzo Raitano), Cianciana (Daniela Leonelli), Comitini (Domenico Mastrolembo Ventura), Grotte (Girolamo Ganci), Lampedusa e Linosa (Raitano), Licata (Vincenzo Riela), Luca Sicula (Ganci), Menfi (Mastrolembo), Montallegro (ispettore Giovanni Scafidi), Naro (Abbinanti), Palma di Montechiaro (Ganci), Racalmuto (Angelo Sajeva), Ravanusa (Antonio Garofalo), Realmonte (Sajeva), Ribera (Garofalo), San Giovanni Gemini (Mastrolembo), Santa Elisabetta (Vincenzo Lauro), Santa Margherita Belice (Riela), Santo Stefano Quisquina (Petralia), Sciacca (Filippa D'Amato), Siculiana (Raitano). I motivi all'origine della mancata approvazione del bilancio possono essere tanti: uffici lenti, giunte pigre, consigli comunali ostili.

E così, come ogni anno, la Regione è intervenuta per nominare i commissari ad acta che avranno il compito di sollecitare gli enti locali a produrre il rendiconto di gestione 2018. Il documento finanziario, stando a quanto previsto dalla normativa, andrebbe approvato dai consigli comunali entro il 30 aprile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento