Imprenditoria, Trafficante: "Meno burocrazia e lavoro nero"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il sindacalista della Conf.i.Med (Confederazione Imprenditori nel Mediterraneo) Stefano Trafficante augura un buon 2019, che sia un anno pieno di salute e sviluppo economico per tutti, soprattutto per i giovani bisogna a mio parere - continua Trafficante - Incoraggiarli a mettersi in proprio, a fare impresa.  I soldi dati al Sud sono stati spesi male. "Non c’è dubbio". Ma spesso favorivano  imprese di altri territori del Paese, dove l’industria manifatturiera era più strutturata, dove i mercati erano più evoluti, dove la finanza di carta, che oggi domina i mercati, si muoveva meglio. E’ venuto qualcosa alle economie del sud, certo. Ma non sviluppo vero. Porteranno sviluppo invece la valorizzazione delle risorse del territorio, quelle che abbiamo e sono nostre, quali i Beni Culturali, al turismo sostenibile centrato sulla conoscenza dei luoghi per fare esperienza di storia e tradizioni, piatti tipici e consuetudini. Poi  ancora all’agricoltura di qualità , alla trasformazione dei prodotti agricoli. Ma soprattutto, bisogna cambiare il rapporto tra Ente pubblico e cittadini. Avvicinare le Istituzioni, non solo i singoli politici, al cittadino. 
Ci vuole meno burocrazie e più computer per esempio. Più infrastrutture, meno lavoro nero.
Chi lavora e produce per il benessere di tutti deve essere tutelato e incentivato. Non lasciare più soli gli imprenditori - conclude - significa curare gli interessi della collettività e dare una opportunità di crescita concreta all’economia. 

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento