Servizio di pulizia delle Poste, lavoratori sul piede di guerra

Il sindacato della Cisl denuncia il ritardo nel pagamento degli stipendi di gennaio e febbraio e chiede un tavolo di raffreddamento in Prefettura

Lavoratori addetti alle pulizie degli uffici postali della provincia di Agrigento, la Fisascat Cisl proclama lo stato di agitazione e chiede alla Prefettura l'attivazione delle procedure di raffreddamento previste dalla norma. 

In una nota segretario Castronovo evidenzia le problematiche attualmente vissute dai lavoratori della ditta "Euroservice Srl" impiegati nei servizi di pulizia degli uffici postali della provincia di Agrigento, Caltanissetta e Enna. "Sembra che tutte le azioni sindacali e le richieste di intervento alle autorità competenti siano andate al vento - scrive la Fisascat -. Infatti a tutt'oggi i lavoratori, non hanno ancora ricevuto il pagamento degli stipendi di gennaio e febbraio. Abbiamo più volte contattato i dirigenti della ditta sub appaltatrice del servizio in oggetto, per cercare di capire quali siano le cause che hanno portato a tale ritardo sul pagamenti degli stipendi, ci hanno risposto che la ditta Manitalidea Spa, titolare dell'appalto, non effettua i pagamenti delle fatture dei servizi prestati da svariati mesi e per tale motivo la Euroservice non riesce ad avere liquidità di cassa sufficiente a garantire il regolare pagamento degli emolumenti. Ribadiamo - conclude il sindacato - che i lavoratori non possono essere vittime di malcostume o di deficienze burocratiche, la retribuzione è un diritto sudato e guadagnato e non una richiesta di elemosina. Non pagare gli stipendi significa mortificare la dignità dei lavoratori e creare seri problemi alle loro famiglie".


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Perquisizioni sulla "Sea Watch 3" e comandante sotto torchio: "Rifarei tutto quello che ho fatto"

  • Cronaca

    Girgenti Acque sempre più indebitata: l'Ati punta a incassare oltre 830mila euro

  • Cronaca

    "Il corpo era devastato, non c'è stato il tempo di salvarlo": racconto choc di un soccorritore

  • Cronaca

    "Non si fece corrompere dal vivaista con quaranta palme", assolto l'ex presidente D'Orsi

I più letti della settimana

  • Colta da un malore improvviso: muore dirigente scolastico di Palma di Montechiaro

  • Incidente sul lavoro a Palma di Montechiaro, colpito dalla benna di una ruspa: muore operaio di 57 anni

  • Piero Barone canta a Tokyo, "Il Volo" top nella classifiche in Giappone

  • Parroco di Lampedusa "sfida" via Twitter Salvini: "Ti affido alla Madonna di Porto Salvo"

  • La patente NCC: cos'è e come si ottiene

  • L'incidente mortale sul lavoro a Palma di Montechiaro, aperta un'inchiesta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento