Ex "Rimural", vertice in Comune: si pensa ad una società pubblico-privata

Il sindaco Stefano Castellino si è impegnato a contattare il curatore fallimentare “per arrivare ad una soluzione che tuteli sia i lavoratori, più di 25 famiglie, oltre l'indotto, nonché il patrimonio Aaziendale, il know how e reti clienti"

Il sindaco Stefano Castellino ha incontrato i lavoratori dell’ex Rimural e il segretario generale Fillea Cgil: Vito Baglio. Oltre a manifestare concreta solidarietà ai lavoratori che hanno perduto il posto di lavoro ed oltre che vantare crediti notevoli nei confronti della azienda, Castellino si è impegnato – durante il vertice svoltosi in Municipio – a contattare il curatore fallimentare “per arrivare ad una soluzione che tuteli sia i lavoratori, più di 25 famiglie, oltre l'indotto, nonché il patrimonio Aziendale, il know how e reti clienti – ha spiegato il sindaco di Palma di Montechiaro - . Tra le soluzioni esaminate, si evidenziano la gestione diretta dei lavoratori che potrebbero costituirsi in cooperativa o, qualora vi fossero le condizioni, la creazione di una società pubblico-privata con la partecipazione anche del Comune di Palma di Montechiaro. È prioritario e fondamentale – ha sottolineato il sindaco - riportare in vita quello che, di fatto, era un grande polmone economico della nostra comunità”.

All’incontro, svoltosi in Municipio, era presente anche il consigliere comunale Domenico Scicolone che ha manifestato – secondo quanto rende noto il primo cittadino di Palma di Montechiaro - la propria disponibilità a sostenere questa importante iniziativa nella maggioranza consiliare. Un ulteriore momento di confronto è previsto per la settimana prossima. Saranno coinvolti anche il vice presidente della commissione Lavoro dell'Ars Giovanni Di Caro, il presidente della stessa commissione Luca Sammartino, l’assessore regionale all'Attività Produttive Mimmo Turano e l’assessore al Lavoro Maria Ippolito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento