Due milioni e mezzo per Borgo Bonsignore, rinasce il vecchio rione rurale degli anni Quaranta

Il governo regionale ha stanziato circa quattordici milioni di euro per riqualificare altri due siti in Sicilia

Borgo Bonsignore

Tornano a vivere in Sicilia i Borghi rurali degli anni Quaranta. Lo ha deciso il governo regionale che ha stanziato circa quattordici milioni di euro per riqualificare tre siti fra cui il Borgo Bonsignore di Ribera. La somma destinata per la riqualificazione è di due milioni e cinquecentomila euro.

Finanziamento per Borgo Bonsignore, l'Amministrazione comunale ringrazie Musumeci

«Con questa iniziativa - afferma il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci - raggiungiamo due obiettivi: anzitutto, il recupero di uno straordinario patrimonio di architettura rurale appartenente alla storia contadina della nostra Isola e che rischia di scomparire del tutto; e la restituzione a territori poveri dell’entroterra di tre strutture da destinare ad attività compatibili col contesto, a cominciare dall’agriturismo o dal turismo rurale. I Borghi furono elementi centrali di un processo di trasformazione del mondo agricolo e oggi, per la loro ubicazione, per la loro concezione urbanistica e per le  loro architetture, rappresentano una testimonianza storica e culturale unica". 

Fondi per Borgo Bonsignore, prende posizione l'opposizione consiliare

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento