Confesercenti: "L'occupazione è ferma e la ripresa economica è debole"

Vittorio Messina

"Il rapporto della Banca d’Italia sulla Sicilia, presentato oggi a Palermo, traccia un quadro tutt’altro che lusinghiero della situazione economica dell’isola, dopo che il precedente report aveva segnalato elementi di crescita sia pure moderata”. Lo afferma il presidente di Confesercenti Sicilia, l'agrigentino Vittorio Messina.

“Il rapporto evidenzia come la ripresa economica, iniziata nel 2015, sia rimasta debole e non riguardi la generalità dei settori produttivi; come i redditi e i consumi delle famiglie siano aumentati nel corso del 2016 in misura contenuta e la crescita dell’occupazione si sia interrotta nel secondo semestre. Questo significa – aggiunge Messina -  che l’avvio di quella che sembrava essere una vera ripresa andava sostenuto con misure adeguate che il legislatore siciliano avrebbe dovuto con tempestività individuare e rendere operative per consentire all’economia dell’Isola di ridurre il gap con altri territori”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Purtroppo – conclude Messina – davanti ad una situazione così complessa e lungi da fare intravedere un superamento vero della crisi, la politica rimane preda delle vecchie logiche e si trastulla con alchimie orientate solo ad occupare stabilmente posizioni di potere. Questo conferma che la politica non riesce ad intercettare quelle esigenze che il mondo imprenditoriale rivendica e a dedicare la giusta attenzione per i sacrifici che gli operatori continuano a fare per sopravvivere alle difficoltà congiunturali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento