Supermercati Fortè a rischio, la Confsal chiede l'intervento della politica regionale

Il sindacato ha avanzato al Governo Musumeci la richiesta di convocazione di un tavolo di crisi della grande distribuzione commerciale in Sicilia

Manlio Cardella

Vertenza dei supermercati "Fortè", da Agrigento parte una mobilitazione per salvare i posti di lavoro. "Il 07 gennaio 2020 - scrive in una nota il sindacato Confsal - scatterà l’ora zero fissata dal tribunale di Catania che, in caso di dichiarazione dello stato di insolvenza della società meridi srl, affiderà la gestione dell’impresa ai tre commissari giudiziali designati dal ministero dello sviluppo economico. Gli stessi commissari, accertato lo stato di insolvenza valuteranno la presenza di concrete prospettive di recupero dell'equilibrio economico delle attivita' imprenditoriali che potrà realizzarsi - in via alternativa - tramite l’attuazione di un programma di cessione dei complessi aziendali, oppure tramite la ristrutturazione economica e finanziaria dell'impresa, sulla base di un programma di risanamento di durata non superiore a due anni".

Tra i lavoratori, che secondo il sindacato sarebbero in arretrato del 50 per cento della quattordicesima e degli stipendi di agosto, settembre, ottobre, novembre e tredicesima 2019, "serpeggia tra i dipendenti un crescente senso di sfiducia. qualcuno tra i lavoratori, in assenza di reddito impossibilitati a gestire dignitosamente le proprie famiglie, ha iniziato a presentare istanza di licenziamento per giusta causa per potere godere dell’erogazione trattamento di disoccupazione Inps".

E' proprio la Fast Confsal, ad avere avanzato in data 18 e 29 dicembre 2019 al Governo regionale, assessorato alle Attività produttive e all'assessorato al Lavoro e alla commissione Attività produttive dell'Ars, la richiesta di convocazione di un tavolo di crisi della grande distribuzione commerciale in Sicilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento