B&B, affittacamere e case vacanze: aumentano i posti letto nell'Agrigentino

A classificare le nuove strutture ricettive sono stati gli uffici del Libero consorzio comunale

Turisti in visita nell'Agrigentino

Prosegue senza sosta in vista dell’arrivo della bella stagione il lavoro del Libero consorzio comunale di Agrigento nella classificazione di nuove strutture ricettive in provincia di Agrigento. Notevole l’attività svolta dal personale del settore Promozione turistica, prevista dalla legge regionale n. 27/1996 che delega questa competenza ai Liberi consorzi (allora Province regionali). Si tratta di bed and breakfast, affittacamere, case vacanza e turismo rurale, che vanno ad aggiungere complessivamente ben 169 nuovi posti letto (di cui 76 per i soli B&B) alla dotazione complessiva della nostra provincia, confermando un lento ma costante trend positivo dell’offerta turistica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le nuove strutture si trovano nei Comuni di Licata, Racalmuto, Sambuca di Sicilia, Castrofilippo, Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Sciacca, Raffadali e Agrigento. Le determinazioni dirigenziali relative alle nuove classificazioni sono state trasmesse ai Comuni competenti per territorio e ai servizi turistici regionali.
        

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento