Azienda leader di produzione avicole riapre dopo il devastante incendio

Il vice presidente della Regione Mariella Lo Bello: "La ripresa dell'attività da parte dell'impianto dell'Avimecc mi inorgoglisce, come amministratore e come siciliana"

La vignetta illustrata con la quale l'Avimecc ha voluto ricordare il grave incendio

Con una vignetta illustrata, pubblicata sui canali social, che raffigura la mascotte “Primo” vestito da pompiere in relax mentre degusta un’ottima grigliata e con la scritta “Niente fumo, solo buon arrosto”, l’azienda Avimecc ha voluto ricordare il grave incendio che un anno fa, il 26 agosto 2016, ha distrutto gli stabilimenti produttivi alla zona industriale Modica-Pozzallo. 

L’azienda, leader in Sicilia e nel Sud Italia per le produzioni avicole di qualità, ha praticamente dovuto ripartire da zero in quanto tutte le strutture sono andate completamente distrutte. Solo grazie alla caparbietà imprenditoriale dei vertici aziendali, dei 250 dipendenti e naturalmente grazie ai consumatori che hanno continuato a mostrare affetto e spontaneo sostegno all’azienda, Avimecc è riuscita a riposizionarsi sul proprio mercato di riferimento.  

“Nei fatti non ci siamo mai fermati – commenta Michele Leocata, amministratore delegato Avimecc S.p.A. – anzi, abbiamo continuato sempre a guardare avanti e, dopo il tempo necessario per riassestare la situazione, abbiamo subito pensato al futuro, riprendendo i vecchi progetti e programmandone di nuovi. Grazie all’affiatata squadra che sta dietro, suddivisa nei vari compartimenti ma in perfetta sinergia tra loro, non ci siamo fatti abbattere dalle difficoltà, ma abbiamo proseguito sulla nostra strada, affidandoci ai nostri punti di forza, come la qualità e la filiera corta, che grazie alla tracciabilità dei prodotti oltre alla bontà garantisce la straordinaria freschezza delle nostre produzioni. Questi, come altri fattori, non solo continuano a farci scegliere dai consumatori, ma ci consentono di rafforzare la nostra presenza e puntare su nuovi mercati”.

Sono già partite, e si intensificheranno nei prossimi mesi, delle azioni che rafforzeranno la presenza dei prodotti e la diffusione del brand Avimecc in tutta la Sicilia ma si lavora anche in Puglia e in altre regioni del Sud Italia. Il “Pollo 100% siciliano” si afferma infatti sempre di più come “il Pollo del Sud” all’interno delle varie campagne di comunicazione dell’azienda, dove campeggia sempre “Primo”, la simpatica mascotte che accompagna il claim “primi nei secondi”. A suggellare questo difficile percorso di crescita sarà a breve l’inaugurazione dei nuovi stabilimenti, una scelta che segna la continuità di un’azienda, e di una famiglia, che da oltre 40 anni prosegue con passione gli obiettivi aziendali di qualità, professionalità e soprattutto bontà e genuinità per le proprie produzioni, unite ad un’inesauribile cammino di sviluppo.

"La ripresa dell'attività da parte dell'impianto dell' Avimecc, importante azienda di Modica che, appena un anno fa venne distrutta da un incendio, mi inorgoglisce, come amministratore e come siciliana". Lo afferma l'agrigentina Mariella Lo Bello assessore regionale delle Attività Produttive che aggiunge: "era una domenica, quando venni informata del rogo, partii immediatamente, insieme al commissario Brandara, e mi recai sul posto. Rimase nei miei occhi la desolazione e la distruzione dell'attività andata in fumo e con essa, sacrifici e posti di lavoro . Feci decretare immediatamente dalla Giunta, lo stato di emergenza, perché bisognava dare sostegno a quegli imprenditori e speranza a 150 lavoratori, che avevano visto bruciare il il futuro delle loro famiglie. Oggi, mi congratulo con i proprietari di Avimecc, per il coraggio, la determinazione e la capacità dimostrata, nel riportare a nuova vita l'azienda. Un successo - conclude - frutto di una sinergica azione tra l'Avimecc e questo governo, che ha svolto la sua mission, per recuperare e dare linfa a quella grande fetta di economia siciliana che gira intorno a questa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

  • "Sono caduta dalle scale": ferite non compatibili col racconto, avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento