Progetti formativi dell’Arca di Noè, prima fase conclusa: ecco cosa c'è da sapere

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Si è chiuso, con gli esami finali, il primo dei due progetti formativi dell’Arca di Noè ASD finanziati attraverso l’Avviso 2/2018 della Regione Siciliane e del Fondo Sociale Europeo POFSE – Sicilia 2020. Il progetto finalizzato alla progettazione e realizzazione di un Corso di Specializzazione per Assistenti all’autonomia e alla comunicazione dei disabili ha visto quindici donne superare con successo l’esame finale raggiungendo così l’obiettivo di specializzarsi in questa professione, acquisendo tutte le competenze necessarie al fine di favorire l’integrazione degli alunni con disabilità in classe (Legge 104/92), promuovendo i processi di comunicazione e relazione dell’allievo/a e tra questo e le figure di riferimento: insegnanti, compagni, famiglia.

SI vuole ricordare come L’assistente all’autonomia e alla comunicazione per disabili può lavorare presso strutture pubbliche attraverso l’adesione ad appositi bandi o strutture private (associazioni, cooperative, ludoteche, centri diurni, case famiglia), anche convenzionate.

Il presidente dell’Associazione, prof. Maurizio Bellia ha dichiarato: “Si è concluso un altro percorso formativo che, con successo, ha formato quindici donne per affrontare meglio e maggiori opportunità il mercato del lavoro ribadendo altresì come la conoscenza e le competenze si disseminano attraverso le persone ed è per questo che ogni corso diventa un’opportunità da non perdere”.

Gli allievi che ne hanno preso parte con L'Arca di Noè erano 15 e tutti hanno raggiunto con risultati esemplari l'ottenimento della qualifica, con i complimenti finali del presidente della Commissione nominato dall'Assessorato Regionale dell’istruzione e formazione professionale della Sicilia.

Un dato finale, che la dice lunga però sulla riuscita della proposta formativa, è stata l'alta percentuale di frequenza degli allievi con punte fino al 90%, nonostante la lunghezza temporale del percorso.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento