Associazione vitAutismo, l'appello all'Amministrazione comunale di Agrigento

Il presidente Vincenzo Brucculeri, tramite nota stampa mette in risalto le difficoltà giornaliere dei soggetti affetti da questa malattia

Ieri 2 aprile ricorreva la giornata mondiale dell’Autismo. Ad Agrigento, come in molte città del mondo, i principali monumenti si sono illuminati di blu per sottolineare come l’Autismo sia una emergenza sociale in continua crescita ( 1 bambino ogni 68 ormai presenta forme più o meno marcate). "Si vuole sottolineare come la società spesso non da risposte adeguate pur essendo ormai chiarissime le linee guida da seguire per dare soluzione sia pur parziale al problema". A parlare è il presidente dell'associazione vitAutismo Vincenzo Brucculeri. "L’Associazione vuole che questa non sia stata una mera occasione per un vuoto ripetersi di parole, ma lo spunto per dare concretezza alle azioni in favore dei bambini con autismo".

 "L'Amministrazione pubblica offre - spiega il massimo dirigente -  i loro servizi, avviene sempre in modo sporadico e scoordinato arrecando un danno maggiore che non offrendo nulla.Tutto ciò premesso chiediamo che si arrivi in tempi brevi, anche ad Agrigento, a mettere in campo quelle risorse che per legge sono disponibilie. Chiediamo - spiega nella nota Brucculeri - al nuovo direttore dell’Asp1  Salvatore Lucio Ficarra che come primo atto del suo mandato dia piena attuazione al decreto dell’'assessore regionale alla sanità del 10 gennaio 2011 a integrazione delle linee guida regionali del 2007 e con nota del 15 aprile 2010 ha stabilito che le Aziende sanitarie provinciali dovranno destinare almeno l'1 per cento del proprio bilancio annuale per interventi a valenza terapeutico-riabilitativa e/o socio-riabilitativa in favore dei soggetti affetti da sindrome autistica, di cui ancora non si ha sentore di spesa dopo tutti questi anni. Dall’'altro lato, chiediamo al Sindaco del Comune di Agrigento e  all'’amministrazione del distretto socio-sanitario D1 di destinare la giusta parte della recente erogazione da parte dell’'assessorato alla Famiglia e delle Politiche Sociali di un nuovo finanziamento di 1,5milioni di euro a favore di questa causa. I genitori - conclude nella nota il presidente, Vincenzo Brucculeri - attraverso l’'associazione, si pongono come interlocutori per fare in modo di non disperdere queste risorse anche attraverso dei piani individualizzati previsti dall’art. 14 della legge 328/2000 in modo che si possano finalmente impiegare risorse previste per legge in modo efficace, efficiente e costante".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento