"Certificati medici per garantire assenze sul lavoro", 21 rinvii a giudizio

Il Pm Christian Del Turco ha chiesto e ottenuto il rinvio a giudizio, mentre le difese avevano chiesto il non luogo a procedere

(foto ARCHIVIO)

Ventuno persone sono state rinviate a giudizio per falso, a Villafranca Sicula. L'indagine ruotava intorno a presunte certificazioni mediche compiacenti che avrebbero determinato anche assenze dal lavoro, non eseguendo visita o altri accertamenti. Il medico di base rinviato a giudizio  - secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia - è Gaetano Montana, di 64 anni, di Burgio. Rinvio a giudizio, con prima udienza fissata dal Gup del tribunale di Sciacca, Alberto Davico, per il 10 ottobre, per Maria Campione, di 56 anni, di Villafranca Sicula; Gabriella Cottone, di 31 anni, di Burgio; Vincenza Puccio, di 70 anni, di Burgio; Stefano Gagliano, di 42 anni, di Villafranca Sicula; Nunziatina Mulè Cascio, di 72 anni, di Villafranca Sicula; Antonina Guarisco, di 46 anni, di Villafranca Sicula; Rosario Lo Cascio, di 39 anni, di Lucca Sicula; Tommaso Lo Cascio, di 70 anni, di Lucca Sicula; Gaetano Montalbano, di 55 anni, di Burgio; Giuseppe Mortillaro, di 87 anni, di Villafranca Sicula; Alfonso Riggi, di 81 anni, di Villafranca Sicula; Pietro Sala, di 63 anni, di Villafranca Sicula; Antonio Savoca, di 71 anni, di Burgio; Gaetano Savoca, di 34 anni, di Palermo; Jessica Tramuta, di 28 anni, di Villafranca Sicula; Michele Tramuta, di 54 anni, di Villafranca Sicula; Antonella Perricone, di 53 anni, di Villafranca Sicula; Rosa Buscemi, di 62 anni, di Villafranca Sicula; Giovanna Blanda, di 30 anni, di Villafranca Sicula; Giovanni Romano, di 53 anni, di Villafranca Sicula.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'indagine è stata svolta dai carabinieri, anche attraverso intercettazioni, e coordinata dal sostituto procuratore Christian Del Turco che in sede di udienza preliminare ha ribadito la richiesta di rinvio a giudizio poi accolta dal giudice, mentre le difese avevano chiesto il non luogo a procedere. Le indagini si riferiscono ad alcuni mesi del 2016. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

  • Nuovo focolaio da Coronavirus? Firetto sbotta: "Agrigento è Covid free da almeno 2 mesi"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento