Assenteismo al Comune, scatta l'operazione "Vertigini": eseguite 12 ordinanze cautelari

Uno dei dipendenti era solito strisciare il badge in piena notte senza che alcun dirigente verificasse le reali esigenze di servizio. I reati contestati vanno dalla truffa aggravata e continuata in danno dell’ente pubblico alla falsità in certificati medici

Un momento della conferenza stampa

Arresti domiciliari per un medico ed obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per altri 11 indagati. E' stata l'operazione "Vertigini" - sull'assenteismo al Comune di Villafranca Sicula - quella realizzata, stamattina, dai carabinieri della compagnia di Sciacca. Complessivamente 12 le ordinanze di misura cautelare personale emesse dal Gip del tribunale di Sciacca su richiesta della Procura. Dieci misure sono state firmate per altrettanti impiegati pubblici del Comune di Villafranca Sicula e due per un medico di base e per la sua segretaria.

LEGGI ANCHE: Ecco i nominativi dei dodici coinvolti 

Le ordinanze sono state emesse dopo l’attività investigativa svolta dai militari dell’Arma e coordinata dalla Procura di Sciacca, in tema di contrasto al fenomeno del cosiddetto “assenteismo”. I reati contestati vanno dalla truffa aggravata e continuata in danno dell’ente pubblico alla falsità in certificati medici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i tanti dipendenti comunali coinvolti nell’inchiesta, spiccano anche alcuni impiegati con funzioni di responsabilità che hanno agevolato il personale assenteista strisciandone il badge per attestare la presenza. La complessa e articolata attività d’indagine è stata eseguita con servizi di osservazione e pedinamento, ma anche con sistemi di videoripresa ed intercettazione di comunicazioni ed ha evidenziato - hanno ricostruito, durante una conferenza stampa, gli stessi carabinieri - continue condotte illecite realizzate da buona parte del personale dipendente, che era solito allontanarsi dal luogo di lavoro per svolgere attività personali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

  • Bottiglia con benzina e fiammiferi davanti al cancello: avvertimento a professionista

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento