Vie dissestate e risarcimento danni, commissione: "Quanto è stato speso?"

William Giacalone: “La situazione complessiva è assolutamente insostenibile ed è quindi necessario che ci venga fornito un quadro quanto più possibile esaustivo delle necessità presenti e di quali sono le risorse stanziate"

(foto ARCHIVIO)

Avere piena conoscenza di tutte le somme che l'amministrazione comunale ha inserito in bilancio, nonché gli interventi effettuati fin qui per rendere sicura la circolazione stradale in questi quasi tre anni di mandato e quanto fin qui speso in debiti fuori bilancio derivanti da incidenti stradali provocati dalle cattive condizioni delle strade.

Troppi dissesti e avvallamenti, interdette alle moto altre quattro strade

A chiederlo, in un verbale firmato nei giorni scorsi, sono i consiglieri comunali della commissione Lavori Pubblici, William Giacalone, Gerlando Gibilaro e Rita Monella, i quali convocheranno il sindaco Lillo Firetto, l'assessore alla Viabilità, Gabriella Battaglia, e i dirigenti dei settori Lavori pubblici e Bilancio per avere un quadro chiaro della situazione in città, stante anche l'aumento delle ordinanze di limitazione della velocità dovute alla presenza di buche e vari pericoli per la percorrenza, soprattutto dei mezzi a due ruote.

Viale Falcone-Borsellino, vietato ai mezzi a due ruote 

“La situazione complessiva è assolutamente insostenibile – spiega il presidente della commissione, William Giacalone, Forza Italia – ed è quindi necessario che ci venga fornito un quadro quanto più possibile esaustivo delle necessità presenti e di quali sono le risorse stanziate anche per far fronte ad esempio all'assenza di un'adeguata segnaletica orizzontale e verticale. Questo diventa particolarmente necessario se consideriamo le somme che annualmente il Comune paga in debiti fuori bilancio per risarcire i cittadini danneggiati”. Somme, queste ultime, che per motivi strettamente tecnici sono paradossalmente obbligatorie, perché derivanti da sentenza. Così, con un bilancio tanto in equilibrio precario, diventa impossibile impegnare più di quanto si sia già fatto: 300mila euro a fronte di un fabbisogno almeno triplo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

  • "Sono caduta dalle scale": ferite non compatibili col racconto, avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento